Saliscendi delle quotazioni per le azioni Telecom: ieri positive, oggi in ribasso, cosa dovremmo aspettarci?

Telecom (Fonte foto: web)

Per una buona notizia che arriva, una cattiva che le fa da contraltare. Infatti se l’Italia sorride per le vendite record di Lamborghini del 2020, ecco il capitombolo di Telecom in Borsa. Sospensione per ribasso in Piazza Affari ed azioni che scendono anche del 6%, e sembra le le cose possano anche peggiorare.

Per adesso, ciò che salva l’azienda delle telecomunicazioni, è un andamento al quanto altalenante. Se ieri infatti, 18 marzo 2021, si sono registrati dei rialzi anche grazie alle idee sulla rete unica, oggi invece non è bastato questo. Poche ore fa, le perdite erano del 6,03%

Leggi anche>>> Spesa online: ad un anno dal primo lockdown la crescita è del 45%

Telecom, dalla positività alla caduta libera

Non sono state per nulla positive le frasi di Colao e le indicazioni Enel sulla questione cessione Open Fiber, imprescindibili per la fondazione di una nuova socità. Il progetto di rete unica di fatto, ha lasciato Telecom nello sconcerto. Soprattutto Starace di Enel, ha fatto sapere che il 50% circa di Open Fiber, verrebbe ceduta non più tardi di un anno da ora.

Forse questo, più di tutto ha fatto scendere le azioni Telecom. Come già specificato, una delle poche macchie nella ripresa dell’Italia, Paese che sta anche sperimentando un nuovo vaccino. Giorgetti oggi è stato chiaro: “Il progetto societario di rete unica ha avuto dei ritardi, se va in porto rapidamente e offre risposte efficienti a queste esigenze è sicuramente una cosa accettabile ma se invece è qualche cosa che ostacola, rallenta o impedisce il raggiungimento di questi obiettivi diventa un problema”.

Leggi anche>>> Hype Start? Attivala ora con un codice promo

Tra l’altro ieri, il ministro per l’innovazione, Colao ha parlato di una seconda opzione tenuta in considerazione della società. Lo stesso Draghi ha lasciato intendere che sarebbe auspicabile una soluzione che possa assicurare copertura radio nel più breve tempo possibile. E poi ci sarebbe il Piano B che comprende 5G e fwa uniti a delle aggregazioni commeciali e tecniche per poter superare questo momento.