Stage a 55 anni tra i 300 e gli 800 euro al mese: l’involuzione del lavoro in Italia

I dati del ministero del lavoro relativi all’ultimo trimestre del 2020 sono allarmanti e testimoniano un aumento delle attivazioni degli stage per gli over 55

Stage
Fonte Pixabay

Il mercato del lavoro ha subito un mutamento drastico nell’ultimo anno. Oltre al ridimensionamento generale anche le modalità di assunzione hanno subito delle variazioni significative.

Gli stage o tirocini per dirla all’italiana vanno ancor più per la maggiore visto che nella “peggiore” delle ipotesi costano alle aziende massimo 800 euro al mese. A rendere ancor più triste la situazione è che queste opportunità destinate per lo più ai giovani si sono trasformate in una sorta di ultima spiaggia per gli over 55.

LEGGI ANCHE >>> Colosso della tecnologia assume a tempo indeterminato e offre tirocini retribuiti

Stage per over 55 in aumento, in calo le assunzioni dei giovani under 34

A rendere noto il nuovo allarmante scenario è un’analisi del Ministero del Lavoro che ha confrontato il terzo trimestre del 2020 con il medesimo periodo del 2019. Andando nel dettaglio tra luglio e settembre 2020 sono stati attivati quasi 70mila stage, così come si evince dal noto sito “Repubblica degli stagisti”, con un calo generale del 12% rispetto all’anno precedente. 

Il dato più sconcertante di questo accurato lavoro di ricerca è però la diminuzione delle attivazioni per le fasce d’età giovanissime, basti pensare che il calo per gli under 25 si attesta al 17% in meno. Non se la passano meglio i ragazzi fino a 34 anni. In questo caso il saldo negativo è del 10%. Invariato il quadro delle assunzioni tramite tirocinio per coloro  che vanno dai 35 ai 54 anni mentre gli over 55 messi sotto contratto sono aumentati del 20%.

LEGGI ANCHE >>> McDonald’s Italia, nuove assunzioni marzo 2021: come candidarsi

Non è altro che lo specchio di una situazione disperata, dove le imprese non avendo grossa disponibilità economica si affida a queste soluzioni a risparmio. Al contempo le cosiddette persone di mezza età avendo necessità di lavorare, si accontentano anche di cifre molto basse (il salario di una contratto da stagista va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 800 euro nella maggior parte dei casi) pur di portare la “pagnotta” a casa.