Assegno sociale sostitutivo da 400 euro al mese: occhio ai requisiti

Ottenere un assegno sociale da circa 400 euro al mese è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo chi ne ha diritto e cosa c’è da sapere in merito.

inps problemi di vista

In un momento particolarmente difficile come quello attuale sono tante le famiglie a dover fare purtroppo i conti con una crisi economica. Proprio in questo contesto si rivela essere necessaria l’adozione da parte del governo di misure ad hoc al fine di offrire un sostegno alle persone in difficoltà.

Tra questi si annovera l’assegno sociale sostitutivo rivolto a determinate categorie di persone, purché in possesso di determinati requisiti. In particolare è possibile ottenere circa 400 euro al mese e oggi vedremo assieme chi ha diritto ad accedere a tale misura. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Ticket sanitario, come richiedere l’esenzione nel 2021: cosa c’è da sapere

LEGGI ANCHE >>> Buone notizie per gli over 65: ecco tutte le agevolazioni del 2021

Assegno sociale sostitutivo da 400 euro al mese, occhio ai requisiti: chi ne ha diritto

pensioni modello red
Inps (Fonte foto: web)

Come già detto, in possesso di determinati requisiti è possibile ottenere un assegno sociale sostitutivo da circa 400 euro al mese. In particolare è bene ricordare che sono varie le forme di assistenza economica a favore di persone alle prese con condizioni di invalidità, il cui beneficio, però, decade al raggiungimento dei 67 anni di età. Cosa succede a questo punto? Ebbene, in questo caso i titolari di un sussidio come quello appena citato hanno diritto a ricevere un assegno sociale sostitutivo a partire, appunto, dai 67 anni di età.

Il passaggio, però, non avviene in modo automatico, ma bisogna essere in possesso di determinati requisiti. Trattandosi di misure assistenziali, non sono previsti requisiti dal punto di vista dei contributi, ma bisogna rispettare dei limiti reddituali. Entrando nei dettagli si ha diritto alle seguenti somme:

  • 374,85 euro mensili per gli invalidi civili parziali, con un limite di reddito personale pari a 4.931,29 euro all’anno;
  • 374,85 euro per gli invalidi civili totali, con un limite reddituale fissato a 16.982,49 euro.

In entrambi i casi, inoltre, in presenza di situazione reddituali particolarmente basse è possibile ottenere un incremento pari a 85,43 euro al mese, riuscendo in questo modo ad ottenere 460,28 euro al mese.