Le tua carta di credito è già vecchia: arrivano quelle verticali

Le carte di credito stanno cambiando forma, diventando verticali. Andiamo a capire il motivo di questa scelta.

Carte di credito verticali

La volontà di cambiare il design delle carte di credito è un argomento molto attuale. Infatti, sia Visa che MasterCard stanno sperimentando un nuovo modo di realizzare le carte: verticali (o a portrait). In questa direzione si sta muovendo anche PayPal, che negli Stati Uniti ha già emesso delle carte di credito e debito verticali. La stessa cosa ha fatto la Bank of America.

Nello specifico, le carte, di debito e di credito, al loro interno hanno dei circuiti che funzionano come piccole antenne e consentono una comunicazione entro quattro centimetri dal terminale di pagamento. Con la forma che conosciamo ora, l’utente non è a conoscenza del punto in cui sono posizionate queste antenne e quindi può casualmente coprirle con un dito o parte della mano, creando qualche problema di ricezione.

Con le nuove carteverticali, quest’antenna si può integrare accanto al chip, facilitandone l’utilizzo e mantenendo una certa distanza con il terminale POS.

LEGGI ANCHE >> Paura di utilizzare la carta di credito on line? Ecco le alternative

LEGGI ANCHE >> Esistono almeno 10 modi per comprare online senza carta di credito

Carte di credito verticali: come sono fatte e perché

L’obiettivo principale che sta spingendo verso questo cambiamento è quella di migliorare e facilitare la possibilità di effettuare pagamenti contactless. Se le carte fossero verticali, tale gesto sarebbe più pratico e veloce.

Questo non è però l’unico motivo. Grazie soprattutto alle piattaforme social come Instragram e Facebook, siamo ormai abituati allo scorrimento verticale e anche la nostra mente si adegua di conseguenza, accettando più facilmente di utilizzare oggetti che si allungano verso il basso.

Per ultimo, grazie a questo cambiamento non ci sarà più bisogno dei numeri in rilievo, perché con le nuove carte il numero sarà spostato nella parte posteriore della carta.