Multe e tasse: Draghi pensa al condono, l’Irs preferisce il carcere

Nelle ultime settimane il Governo Draghi valuta la possibilità di un condono che preveda l’abbuono di un tot di anni di tasse non pagate.

Tasse
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Nel nostro paese, da qualche settimana a questa parte non si fa altro che parlare di tasse. Ma non si considera l’ipotesi di pagarle le tasse, questo mai, si considerano, invece, ipotesi in cui il “dovere” di pagare le tasse, viene, di fatto, superato. Certo, il paese versa in una non semplice crisi sociale ed economica, ed il Governo prova in qualche modo ad alleviare la pressione fiscale, in questo caso pregressa, sui cittadini maggiormente in difficoltà, anche se alla fine, come sempre, ne approfitteranno tutti.

L’Italia è quel paese dove la furbizia è quasi un vanto, dove chi riesce a trarre vantaggio ad ogni costo da una situazione è quasi rispettato, dove chi prevale, chi rischia quasi la lode, è colui che prova a lavorare d’astuzia, a sfruttare la situazione sempre e comunque. Colui che no ha cura di nulla se non di se stesso. Il paese non è in grado ad esempio di punire chi non paga le tasse? O forse non vuole? Ottimo, c’è tutto un esercito di individui che non aspetta altro.

LEGGI ANCHE >>> Pace fiscale: il maxi condono cancella 15 anni di tasse

LEGGI ANCHE >>> E’ possibile intestare la casa ad altri per non pagare le tasse?

Multe e tasse: perchè non prendere esempio da altri paesi?

L’Italia è quel paese, insomma, dove è lo Stato, che, quasi quasi ti invita a non pagarle le tasse, tanto alla fine, non ti succede niente. In questo paese abbiamo persone che occupano case popolari e cercano inquilini per pretendere il giusto affitto. Persone che hanno già una, due case per loro. E’ il paese dove tutto è possibile. Prendiamo gli Stati Uniti invece. Li, l’Irs, una società creata ad hoc dal Governo per provvedere al calcolo ed alla riscossione dei tributi, non ammette errore. O paghi, o paghi. Al massimo, finisci in galera.

Mai sistema fu più semplice. Una scadenza unica per tutti, la possibilità di scaricare dalle tasse qualsiasi cosa, ma proprio qualsiasi, anche il giornale per intenderci. Consulenti ad ogni angolo di strada per rendere il lavoro della dichiarazione ancora più semplice ed il gioco e fatto. Non paghi? Perfetto, vai in galera. Il Governo si fida dei suoi cittadini, da loro fiducia, gli chiede di contribuire alla grandezza del paese. Ma se questa fiducia viene calpestata, e allora niente scuse, il carcere è la soluzione, altro che condono.