L’undici marzo è la giornata della prima estrazione dedicata alla lotteria degli scontrini per il progetto cashless.

Partecipare alla Lotteria degli scontrini esclude le detrazioni? La risposta

L’11 marzo è la giornata della prima estrazione dedicata alla lotteria degli scontrini per il progetto cashless.

Lo scopo di questa lotteria, come espresso sul sito ufficiale del cashless, è quello di  “modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente”.

Lotteria scontrini,11 marzo al via la prima estrazione per il piano Cashless: in palio 100.000 euro

Come è stato delineato sul website di cashless, la riffa statale aiuterebbe a  “modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente”.

Il premio più alto è un montepremi allettante senza dubbio: 10 fortunati con lo scontrino giusto potranno infatti aggiudicarsi ben 100.000 euro.

Però non ci sono solo i quasi irraggiungibili 100 mila come premio, oltretutto si dividono anche nel corso del tempo, con una divisione settimanale di 15 premi da 25mila euro per gli acquirenti e 15 premi da 5mila euro per chi ha emesso lo scontrino (si anche questo fa parte della lotteria).

I già citati 10 premi del mese e, udite udite, i premi annuali che fanno diventare milionari: 5 milioni di euro per l’acquirente e un premio di 1 milione di euro per l’esercente.

Per partecipate basta avere la maggiore età ed un codice fiscale.

Verrà rilasciato poi un codice personale che si potrà mostrare ad ogni acquisto cosi si potrà ricevere il numero direttamente sullo scontrino ed attendere l’estrazione.

Come detto l’11 marzo ci sarà la prima estrazione mensile, mentre a partire da giugno avverranno le estrazioni settimanali ed infine verrà comunicata dal Direttore Generale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli la data dell’estrazione annuale.