Mantenere la quotidianità di quartiere è più conveniente che scegliere le grandi firme e la numerosa scelta dei supermercati?

Come bisogna effettuare le spese di casa? È meglio il mercato del rione o il supermercato?

Normalmente il mercato rionale è un centro di ritrovo del quartiere, rappresenta un punto fermo della società e soprattutto è un posto di unione ed per stringere relazioni sia con clienti che con negozianti.

Totalmente differente dal supermercato, le grandi o piccole catene che siano, dal colosso grosso ai più piccoli, con una più vasta gamma di scelta, ma certamente molto più impersonali.

Ma la domanda più importante è in questo caso: è più conveniente comprare al mercato rionale o al supermercato?

Fare la spesa risparmiando centinaia di euro: meglio il mercato o il supermercato? Le differenze

La spiegazione ovvia… non c’è in realtà, ma ci sono una serie di variabili che certamente possono propendere un po’ di più verso l’acquisto al supermercato di zona.

Per prima cosa ovviamente la fornitura che questo offre è maggiore rispetto a quella del mercato, che ha spesso meno prodotti e con prezzi più elevati.

Oltretutto quando parliamo di spesa, non ci riferiamo solo al cibo, ma anche a cose per la casa, saponi, oggetti di arredo… cose che si possono trovare solo ed esclusivamente al supermercato.

Da un certo punto di vista quindi, un eventuale spesa al mercato costringerebbe comunque a passare anche per il supermercato, non trovando tutto ciò di cui c’è bisogno.

Ma, attenzione! Spesso infatti il supermercato mette in atto delle vere e proprie trappole al consumatore: infatti il trucco più spesso usato dai rivenditori è quello del “paghi 1, prendi 2”. Un’offerta che sembrerebbe al quanto conveniente a primo vista, ma lo è realmente?

In realtà a lungo andare non molto, dato che l’offerta in questione riguarda solamente il secondo prodotto acquistato, mentre il primo lo paghiamo a prezzo pieno.

Questo modo è utilizzato spesso dai commercianti ed è un vero e proprio trabocchetto.