Utilizzati come forma di premio per la maggior parte dei vincitori dei quiz televisivi, a quanti euro corrispondono i gettoni d’oro? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

Fonte: Facebook

L’oro è da sempre considerato il bene rifugio per eccellenza, in quanto è in grado di resistere alle varie crisi, rivelandosi una fonte sicura a cui far affidamento anche in presenza di periodi storici caratterizzati da svalutazione e default. Non è un caso, quindi, che proprio in un momento particolarmente difficile come quello attuale, a causa dell’impatto negativo del covid sull’economia, si registri un grande interesse proprio nei confronti di questo metallo prezioso.

Oggi, però, non parleremo né di lingotti né di altri oggetti in oro di uso comune o di investimento. Bensì ci soffermeremo su un’altra forma di utilizzo di questo bene di rifugio che desta da sempre particolare attenzione, ovvero i gettoni d’oro che vengono utilizzati come forma di premio per i vincitori dei quiz televisivi. Prima o poi, infatti, è capitato a tutti di porsi la domanda a quanti euro corrispondano nella realtà. Ebbene, entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Investimenti immobiliari, comprare monolocali ora è la scelta giusta

LEGGI ANCHE >>> È ufficiale: se hai queste lire ti ritrovi con un tesoro da 200mila euro

Premi in gettoni d’oro, ecco quanto guadagna davvero chi vince un quiz in tv: occhio al cambio in euro

tesoro guaca scoperta
Fonte: Pixabay

Ogni volta che vediamo un quiz televisivo sentiamo parlare di montepremi in gettoni d’oro. Un dettaglio che non può passare di certo inosservato, con molti che, almeno una volta nella vita, si sono chiesti a quanti soldi corrispondano in euro. Innanzitutto ricordiamo che i primi gettoni in oro sono stati introdotti nel 1955, proprio per consentire il pagamento dei vincitori dei telequiz. Non a caso su una delle due facce del gettone è presente il logo dell’azienda che ne richiede la realizzazione. Una volta fatta questa premessa, vediamo a quanti euro equivalgano.

Ebbene, a tal proposito bisogna sapere che il valore dei gettoni consegnati equivalgono all’incirca allo stesso valore del montepremi. A tal cifra, però, viene trattenuta l’Iva del 22%. Se tutto questo non bastasse, al valore iniziale bisogna anche togliere qualche migliaia di euro in seguito al minor valore dovuto al passaggio da oro in euro. In particolare il vincitore può decidere se:

  • cedere i gettoni vinti direttamente al banco metalli, vedendosi applicare una trattenuta del 5%;
  • farsi spedire i gettoni e poi rivenderli presso una gioielleria autorizzata. Anche in questo caso, però, bisogna fare i conti con delle spese aggiuntive, legate ai costi di spedizione.

Come è facile intuire, quindi, non è possibile stabilire a priori il valore in euro di quanto guadagnato in gettoni d’oro, in quanto è direttamente proporzionale al valore del bene rifugio al momento del cambio. Se tutto questo non bastasse, bisogna fare i conti con le tasse. In particolare, in base a quanto previsto dal DPR 600/1973, i premi derivanti da quiz televisivi sono soggetti ad una ritenuta del 20%.