Un bonus da 500 euro pensato per le famiglie e, soprattutto, per gli studenti. Ecco come presentare l’iscrizione e svolgere le relative pratiche.

Bonus Internet
Foto © Pixabay

Se è vero che la rivoluzione digitale è iniziata durante la pandemia, era inevitabile che il governo si muovesse anche in questo senso nell’erogazione di fondi assistenziali. Un bonus, per chiamarlo con un termine colloquiale e in qualche modo icona del periodo attuale. Nello specifico, quello volto a sostenere le spese di internet e Pc, che stanzia 500 euro ed è assurto a legge ormai un anno fa. Un bonus che ha ottenuto un discreto riscontro, anche se con qualche lacuna nelle modalità di presentazione della domanda. Una caratteristica che, in realtà, accomuna anche altri strumenti messi a disposizione dal governo.

A proposito di richieste, il punto finora è stato proprio districarsi fra requisiti e metodi di presentazione. Variati di poco nel corso del tempo e soprattutto indirizzati allo stesso target. Innanzitutto va ricordato che, come tutti gli altri bonus, anche quello relativo a internet e Pc è destinato a redditi meno corposi.

LEGGI ANCHE >>> Ci hanno fatto scaricare le App e ora siamo tutti tracciati

LEGGI ANCHE >>> La nuova scommessa mondiale: quanto può fruttare l’investimento di 10 euro

Internet e Pc, guida al Bonus: come presentare la domanda

Un sostegno alle famiglie si diceva. In effetti, il bonus Pc e internet è rivolto a nuclei familiari con reddito Isee inferiore a 20 mila euro, quindi rientrante nelle prime due fasce (1 e 2). Per inoltrare la richiesta, non si passerà da istituti previdenziali ma attraverso il contatto diretto con gli operatori telefonici gestori delle nostre reti domestiche o, in caso, su quelle messe a disposizione sul sito Infratel. In seguito, occorrerà recarsi nei punti vendita e compilare direttamente sul posto la domanda scaricata precedentemente.

L’erogazione dei 500 euro sotto forma di Bonus servirà a saldare il dovuto per l’offerta di banda ultralarga, oltre che, in riferimento a uno specifico target, per l’acquisto di un dispositivo elettronico. Un computer naturalmente, ma anche un tablet, così da rispondere in toto ai benefici previsti con la presentazione (e accettazione) della domanda. L’acquisto di un tablet o pc potranno essere effettuati qualora nel nucleo familiare (previe suddette fasce di reddito) vi sia un adolescente o uno studente in corso universitario.