La pandemia, soprattutto in fase di lockdown, ha fatto lievitare le bollette. Ma qualche trucco per beneficiare di un risparmio esiste.

risparmio bolletta luce e gas
Fonte: Pixabay

Risparmiare in bolletta non è un’utopia. In realtà basterebbe un’operazione semplicissima, ovvero quella di ridurre i consumi. Questo ovviamente non è sempre possibile, specie in questi complicatissimi mesi (anzi, in realtà nell’ultimo anno) durante i quali la modalità stay-at-home ha favorito l’incremento degli importi sui bollettini mensili. Impossibile, quindi, conciliare lo stare a casa e il risparmio? Non è sempre così. Il ventaglio di possibilità è abbastanza ampio, basta trovare la soluzione giusta.

Ad esempio, i piccoli trucchi (come il classico spegnere la tv dal pulsante, anche se ormai i televisori i pulsanti non li hanno più) funzionano fino a un certo punto. Meglio prestare attenzione dunque alle cose che si usano, e cercare di fare in modo che nell’usarle non consumino in modo esagerato. Qualche consiglio utile potrebbe bastare.

LEGGI ANCHE >>> Casalinghe: quando e in che modalità possono andare in pensione

LEGGI ANCHE >>> Paypal e Postepay: vantaggi e svantaggi di un matrimonio (quasi perfetto)

Stay-at-home e smartworking? Così risparmio: due consigli per evitare la stangata

Il passaggio al mercato libero, che offre un’ampia possibilità di scelta circa operatori, gestori e offerte varie, può rappresentare una buona variabile. Ma anche l’acquisto di determinati elettrodomestici può portare qualche vantaggio. Ad esempio, investire su un frigorifero (l’unico sempre in funzione in casa) di elevata classe energetica (almeno a++) potrebbe fruttare un bel risparmio in bolletta. Meno consumi, meno soldi da spendere (in questo caso un centinaio di euro).

Altra indicazione, l’utilizzo responsabile di alcuni dispositivi domestici. Quello dei condizionatori è un esempio lampante. Aver trascorso lungo tempo in casa ha portato all’abuso di quasi ogni elettrodomestico. Figurarsi quelli che, già prima, erano diventati parte insostituibile delle nostre giornate come i climatizzatori. Ecco, in questo caso è bene utilizzare una certa parsimonia, sia per una tutela ambientale che per quella delle nostre tasche. Ad esempio, non molti ricordano l’opzione della deumidificazione. Un buon compromesso in estate per salvaguardare il portafogli senza morire di caldo..