Alcune specifiche monete da 5 Lire se tenute a Fior di Conio consentono di ottenere dei compensi molto importanti. Vediamo insieme quali sono e quali anni risalgono 

5 lire uva
Fonte Facebook – Gian Antonio

Possedere vecchie Lire piuttosto datate fa sicuramente piacere e quando ce le ritroviamo tra le mani ci permettono di fare un piacevole salto nel passato.

Non bisogna però solo considerare l’aspetto storico e di prestigio, ma anche quello economico che in questi può essere decisamente interessante. Partiamo dalle prime 5 Lire della storia della repubblica italiana, ovvero quelle del 1946 con un grappolo di uva su una delle due facce.

Ma qual è la loro valutazione se tenute nelle miglior condizioni possibili? Secondo gli esperti di numismatica circa 1200 euro. Praticamente un mensile, che se si pensa al valore nominale della moneta in questione rende la questione decisamente allettante.

Sulla stessa lunghezza ci sono anche quella coniate nel 1947, mentre quelle di altre annate non sono propriamente delle miniere d’oro e nella maggior parte dei casi vengono pagate al massimo 50 euro. 

LEGGI ANCHE >>> Sai il valore di queste 5 Lire? Non ci crederai, ecco fino a quanto puoi guadagnare

LEGGI ANCHE >>> Non sottovalutate le vecchie monete, valgono un sacco di soldi: le 5 Lire (FOTO)

5 Lire delfino: anno di produzione e valore di mercato

5 lire delfino
Fonte Facebook – Collezionando Arte

Esiste però un altro pezzo in grado di far sobbalzare collezionisti ed appassionati. Trattasi delle 5 lire delfino del 1956. La loro particolarità sta nella raffigurazione di un delfino e anche che queste monete sono tra le prime emesse negli anni dello splendore economico italiano.

Dunque, udite, udite per poter mettere le mani su questa monetina risalente a circa 75 anni fa l’esborso economico è di circa 2000 euro. Naturalmente a patto che sia custodita a Fior di Conio (che è la miglior condizione possibile, praticamente come se non fosse mai stata in circolazione).

Non rimane che andare sui siti dedicati e vedere se sono disponibili queste “perle rare”. In molti si affidano a eBay, che seppur sia molto affidabile non specifico per quanto concerne questo genere di affari.

Più inerente Catawiki, dove si può usufruire anche di perizie e valutazione da parte di un team di esperti. Un aspetto molto importante in questo campo, che è soggetto sempre a nuove rivalutazioni.