Truffata via sms: la cifra che le rubano in pochi minuti è altissima

A Costabissara, una donna è stata vittima di una truffa via sms per un valore di quasi 10.000 euro. Ecco cosa è successo.

Truffa via sms
Fonte Pixabay

La Gurdia di Finanza di Dueville ha scovato una truffa via sms che ha visto come vittima una signora di Costabissara.

La signora racconta di aver ricevuto sul suo cellulare un SMS con il quale veniva informata relativamente a delle problematiche riguardanti la sicurezza del suo conto corrente.

La signora, lo stesso giorno,veniva contattata telefonicamente da un uomo, che si spacciava come un dipendente del noto gruppo bancario dove la donna era correntista, comunicandole che vi era urgenza di attuare una particolare procedura per sbloccare il suo conto corrente, oggetto di un tentativo di frode.

La vittima, caduta nella trappola, riceveva come da procedura concordata, sul suo cellulare altri SMS con dei codici. Il finto dipendente la guidava passo passo su come inserirli rassicurandola che quella era l’unica procedura da seguire per difendersi da eventuali raggiri.

La donna, solo dopo aver seguito alla lettera le indicazioni, si era poi resa conto troppo tardi che in verità aveva effettuato quattro ricariche sulla tessera bancaria di un uomo 51enne residente a Napoli, per un valore di ben 9.996 euro.

LEGGI ANCHE >>> Padre e figlio giocano gli stessi numeri, uno all’insaputa dell’altro: vincita milionaria

LEGGI ANCHE >>> Fisco, stop ai controlli: l’Agenzia delle Entrate comunica una nuova deadline

Truffa via sms: il caso Banca Sanpaolo

pesso si usa l’escamotage della banca, per un tentativo di frode che molte volte riesce. Le stesse, denunciano molte volte truffe a loro nome. Se pochi giorni fa si faceva riferimento al Cashback o alle Poste Italiane, stavolte a caderci dentro è Banca Intesa Sanpaolo.

Il solito caso di phishing, l’Sms risulterebbe inviato dal gruppo ISP, vale a dire dall’Intesa Sanpaolo. Il testo è questo: “Gentile cliente abbiamo notato un accesso anomalo al suo conto acceda ora”, come sempre c’è un link su cui cliccare, che potrebbe destare già qualche perplessità. I link molte volte vengono inseriti e si chiede di cliccare per accertamenti futuri.

Altre volte, viene inviato anche un testo simile: “Gentile cliente, per inadempienza al nuovo aggiornamento di sicurezza i suoi servizi Gruppo Intesa sono stati bloccati”. La stessa banca però si è precipitata su Twitter, per rispondere ad un messaggio di un utente che ha comunicato un contattato dell’ufficio competente e ringraziando per la segnalazione. Quindi se ricevete l’Sms, non aprite, eliminatelo ed anzi segnalate.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base