I roghi del New South Wales, in Australia, gli portano via la residenza di famiglia. Ma una giocata alla lotteria scaccia via i fantasmi dell’incendio.

Incendio Australia
Foto © Pixabay

Da un dramma a un lieto fine. O almeno a un parziale risarcimento di quanto perso. Una storia che ha davvero dell’incredibile quella che arriva dal Queensland, in Australia. Uno di quei casi in cui davvero la fortuna si ricorda di chi ha subito un evento drammatico sulla propria pelle. Protagonista, un uomo di Mount Cotton in Redland, zona di Brisbane, ma proprietario di una casa nel New South Wales che, come molte altre abitazioni, era stata divorata e distrutta dai gravissimi incendi del 2019.

Un rogo scoppiato nel bosco adiacente a casa sua. Preponderante, devastante, come tanti altri che in quelle difficili settimane avevano interessato l’area meridionale dell’Australia, scurendo i cieli, impregnando l’aria di cenere soffocante e distruggendo interi ecosistemi. E case naturalmente, fra le quali quella di cui era proprietario il protagonista della storia. Un disastro: perdere tutto in pochi attimi. A lui era successo.

LEGGI ANCHE >>> Trasferire il conto corrente ad un’altra banca: quanto ci costa l’operazione

LEGGI ANCHE >>> Fisco, stop ai controlli: l’Agenzia delle Entrate comunica una nuova deadline

Perde la casa in un incendio poi gioca alla lotteria: ora ha una speranza

Ma, come a volte accade, il destino si rammenta di coloro a cui ha fatto un torto. Privato della propria abitazione, l’uomo ha deciso di tentare di recuperare il proprio debito con la fortuna, tentando una giocata alla lotteria. Chissà quanto ci credeva davvero. Fatto sta che quella combinazione di numeri, sulla quale aveva forse scommesso colmo più di speranze che di reali buoni propositi, si è rivelata vincente. E, come ricorda il giornale The Lott, non in un modo qualsiasi.

L’uomo si è ritrovato possessore di qualcosa come un milione di dollari. Una manna per lui che, dopo aver perso quella casa (nemmeno assicurata), aveva conosciuto un periodo di forte stress, cadendo anche in depressione. Non erano andati in fumo solo i luoghi della sua infanzia ma anche un porto sicuro, una proprietà nella quale riponeva parte delle sue speranze per il futuro. Di quelle mura non c’era quasi più nulla. Ora, con questa vincita, l’avvenire acquista improvvisamente più colore. Niente più grigio, né cenere. Ora una speranza ce l’ha.