Secondo la classifica di Forbes la ricchezza di Silvio Berlusconi è nettamente aumentata rispetto ad Aprile 2020. Ecco perché.

silvio berlusconi

Secondo Forbes, la ricchezza di Silvio Berlusconi e della sua grande famiglia, è salita, rispetto a marzo e aprile 2020, a 7,2 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 5,9 miliardi di euro.

Ma da cosa deriva questo aumento della ricchezza? Quali sono le società che detiene l’ex premier?

Mediaset, è sicuramente la principale attività da cui deriva la ricchezza di Berlusconi.

Il gruppo Mediaset, infatti, risulta partecipato, con la maggioranza del 44,18%, dalla Fininvest della famiglia dell’ex premier forzista.

La seconda grande azionista di Mediaset è la Vivendi, società con cui la famiglia Berlusconi litiga in tribunale ormai da qualche anno.

E’ da considerare che nella Fininvest sono soci di Berlusconi e tutti i suoi cinque figli, ovvero Marina e Pier Silvio, i due avuti dal matrimonio con Carla Dall’Oglio, e Barbara, Eleonora e Luigi, nati dall’unione con Veronica Lario.

LEGGI ANCHE >>> CashBack, la “furbata al distributore di benzina”, la folle idea di questo cittadino

LEGGI ANCHE >>> Vince contro Equitalia, il ricorso che vale un totale di 127 mila euro

Silvio Berlusconi: tutta la sua ricchezza

L’altra importante partecipata di Fininvest quotata in Borsa è Mondadori.

Mondadori è una ocietà editoriale presieduta da Marina Berlusconi e guidata dall’amministratore delegato Ernesto Mauri.

Altra partecipata da Fininvest è Banca Mediolanum, con una quota del 30,11%. Detta in Mediolanum di Fininvest vale 1,6 miliardi abbondanti: più della quota di controllo di Mediaset.

Non fanno più parte della Fininvest il Milan né la Molmed, della quale proprio nei mesi scorsi sono state consegnate le azioni all’offerta pubblica di acquisto (Opa).

E’ da ricordare che 2020 è arrivata una maxi cedola. La Finveste, infatti, ha distribuito come dividendo l’intero utile civilistico realizzato nel 2019 a beneficio di Silvio Berlusconi e figli. La somma è pari a 84,2 milioni.