Effetto Draghi a Piazza Affari: gli investitori puntano sulla fiducia

Umore positivo per gli investitori, che portano i titoli di Piazza Affari a lievitare sulla fiducia nella nomina a Draghi. Ma ci sono anche altri trend a dare ossigeno…

Piazza Affari Draghi
Foto © Pixabay

L’incarico conferito a Mario Draghi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha prodotto un effetto positivo sui mercati. Dopo la prima impennata registrata a Piazza Affari, anche la seconda giornata piena di prospetta premiership (la prima del primo giro di Consultazioni) rispetta il trend registrato ventiquattr’ore fa. Piazza Affari sembra nutrire fiducia nei dialoghi che l’ex presidente della Banca centrale europea intratterrà coi leader dei partiti politici, testimoniata dai segni positivi che accompagnano la giornata degli investitori.

Probabilmente, l’etichetta di salvatore dell’Euro gioca a favore del possibile sostituto di Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Il trend registrato a Piazza Affari, quindi, sembra evidenziare una sorta di fiducia degli investitori nel fatto che Draghi possa risolvere la crisi e consegnare al Paese una maggioranza.

LEGGI ANCHE >>> Draghi e i resti dei governi Conte: l’incognita Reddito di cittadinanza

LEGGI ANCHE >>> Mario Draghi: come potrebbe salvare l’economia l’ex presidente della BCE

Effetto Draghi a Piazza Affari: trend positivo anche a Wall Street… ma per altre ragioni

Per ragionare in termini numeri, si parla di un + 0,25% complessivi, con superamento dei 22 mila punti (addirittura 22.500 in alcuni frangenti). Il che è piuttosto indicativo circa l’umore degli investitori. I quali, nelle ultime ore, hanno portato i titoli di Piazza Affari a livelli sempre più elevati. Un andamento riscontrato di frequente da quando il Capo dello Stato ha conferito la nomina all’ex capo della Bce. Sono in particolare i titoli bancari a beneficiarne, da Prysmian a Mediobanca, passando per BPER. Titoli che gli analisti indicano in fase di view positiva.

Va detto, però, che l’indice beneficia di un andamento positivo che va al di là del semplice umore legato alle positività portate dalla nomina di Draghi. Basta guardare anche l’andazzo registrato a Wall Street negli ultimi giorni, che rispecchia abbastanza fedelmente come gli investitori godano di un periodo particolarmente fortunato: Nasdaq, ad esempio, viaggia sul +0,3% per i futures, mentre S&P e Dow Jones toccano rispettivamente lo 0,02% e 0,3%.