Quali saranno gli acquisti esclusi dalla lotteria scontrini: ce ne sono infati alcuni che non ci consentono di partecipare

Lotteria scontrini: tutti gli acquisti che non valgono per poter partecipare
Lotteria scontrini (Fonte foto: web)

La lotteria degli scontrini è partita solo da pochissimi giorni, così che tanti clienti hanno ancora dei dubbi, su come poter partecipare. Innanzitutto, si può con l’acquisto di alcuni beni o servizi, spendendo da un euro in su, pagando con strumenti elettronici. Da ricordare però, che non tutti gli acquisti rendono possibile la partecipazione alla lotteria.

L’acquisto di taluni beni o di servizi non consentono di fatto, di partecipare. A prescindere invece, non si potrà usufruire della possibilità, se acquistiamo e paghiamo online, o quegli acquisti effettuati nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione. Anche nei casi delle gift card, non potremo avvalercene, ma non è tutto. Vediamo cosa fa eccezione.

Leggi anche>>> Lotteria degli scontrini: come capire se un negozio aderisce all’iniziativa

Leggi anche>>> Lotteria degli scontrini, i tabaccai ne sono esclusi: il perché

Gli acquisti esclusi dalla lotteria degli scontrini

Come precisato, vanno eslcusi apriori tutti gli acquisti fatti online, per partecipare, bisogna andare nei negozi fisici. Il pagamento non può avvenire in contanti, ma solo con transazione elettronica. Sono escluse però, anche quelle spese che non comportano la certificazione fiscale tramite mezzo elettronico per memorizzarle, e trasmissione telematica dei corrispettivi.

Parliamo di: benzina, importi spesi nei parcheggi, biglietti di cinema, teatri e musei, prodotti e servizi in tabaccheria non soggetti a trasmissione fiscale e quindi, tabacchi, francobolli, valori bollati, lotterie, gratta e vinci, lotto e superenalotto, scommesse, servizi di pagamento e ricariche telefoniche, biglietti del trasporto pubblico e giornali.

Inoltre vengono eslcusi gli acquisti fatti con Gift card e tutti quelli registrati tramite: fattura elettronica, sistema di riconoscimento della Tessera sanitaria, deduzione o detrazione fiscale, spedizioni postali, buoni pasto. Invece, valgono tutti quegli acquisti dove è prevista l’emissione dello scontrino elettronico, o meglio del documento commerciale in luogo dell’ex scontrino fiscale. Per ogni euro speso, avremo uno scontrino virtuale per la lotteria, fino a un massimo di mille.