Come un maglione di lana può farti risparmiare sulla bolletta della luce

Cosa possono avere in comune un maglioncino di lana che non usiamo più e la bolletta della luce? Vediamolo insieme

Come un maglione di lana può farti risparmiare sulla bolletta della luce
Maglione di lana (Fonte foto: Pixabay)

Avete mai sentito parlare di dryer balls? Un vecchio trucco facile da mettere in piedi e che può farci davvero comodo. Sono nient’altro che palline di lana infeltrita, che velocizzano dal 25 al 50% i tempi di asciugatura, facendoci risparmiare sulla bolletta della luce. Poniamo il caso che in casa abbiamo una asciugatrice. Ecco le nostre balls in azione: quando la nostra asciugatrice è in azione il cestello gira, le palline di conseguenza si muovono al suo interno, separando così i panni.

In questo modo, l’aria calda raggiunge tutti i punti in maniera più veloce e le palline stesse assorbono l’umidità generata dai capi. I vestiti si asciugheranno prima, senza sgualcirsi e noi avremo risparmiato. Più palline usiamo, naturalmente, più veloce potrebbe essere il processo. Tra l’altro, non graffiano l’elettrodomestico e non ingombrano in casa, perché dopo l’uso possiamo anche lasciarle nel cestello.

Leggi anche>>> Come risparmiare 2000 euro rinunciando a un’abitudine quotidiana

Leggi anche>>> Come evitare la prevista stangata sulle bollette di luce e gas

Risparmiamo sulla bolletta della luce: ma come produrre le dryer balls?

Innanzitutto, un piccolo passaggio sull’uso: possiamo inserire le nostre palline anche in lavatrice, dove sostituiranno l’ammorbidente. Questo, perché abbassano la formazione di pieghe nella centrifuga e rendono i panni più morbidi. Finito il ciclo di lavaggio, ci basterà lasciarle asciugare all’aria aperta, ed all’occorrenza, saranno pronte.

Come produrle: basta disporre di qualche avanzo di lana, vecchi maglioni o sciarpe dovrebbero bastare. Arrotoliamo dei fili di lana stretti, in più occasioni, fino a riuscire ad avere tra le mani una sorta di gomitolo. Per un risultato perfetto è consigliato tirare bene il filo e cambiare sempre direzione mentre arrotoliamo. Lasciamo un’ultima parte di filo bella lunga e blocchiamola tra gli altri fili, così la pallina non potrà srotolarsi. Ripeteremo poi la stessa operazione per altre 3 volte con la lana restante, in modo da ricavarne altri 3 gomitoli. Le nostre dryer balls, saranno grandi quanto una palla da tennis.

Ora, prendiamo un vecchio collant ed infiliamoci le palline separandole l’una dall’altra, grazie a un filo di cotone, ottenendo un serpente. Poi, facciamo infeltrire le palline, lavandole in lavatice ed asciugandole in asciugatrice, con gli elettrodomestici alla massima temperatura. Un consiglio, quello di bagnarle appena con un goccio d’olio essenziale, così il nostro bucato profumerà anche.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base