Striscia la Notizia smaschera il Fisco: cosa ci chiedono di pagare

A Striscia la Notizia, Riccardo Trombetta, ha scovato una richiesta assurda dell’Agenzia delle Entrate ai danni di un uomo. Di cosa si tratta.

striscia la notizia agenzia delle entrate risarcimento

Il fatto riguarda un uomo che racconta all’inviato di Striscia la Notizia, Riccardo Trombetta, che nel 2007 veniva a mancare lo zio dell’uomo per una tragedia causata da un’altra persona.

Nel 2017 la sentenza condanna il colpevole e riconosce alla famiglio dello zio defunto il risarcimento pari ad euro 1 milione e 200 mila.

Detta somma, però, non è mai arrivata alla famiglia. Anzi, con molta sorpresa, nell’aprile 2019 la famiglia dello zio defunto ha ricevuto, dall’Agenzia delle Entrate, una cartella di pagamento sulla somma del risarcimento mai percepita.

Con la cartella di pagamento, l’Agenzia delle Entrate, chiedeva il pagamento di una somma pari a 37 mila euro di tasse (sul milione mai percepito).

Come è proseguita la vicenda?

LEGGI ANCHE >>> Caso mascherine U-Mask, altra bomba di Striscia: Nas sequestrano il laboratorio

LEGGI ANCHE >>> Novità INPS, cambiano le visite fiscali: attenzione ai nuovi orari!

Striscia la Notizia: come sarà andata a finire?

L’uomo, trovando assurda la cartella di pagamento, ha segnalato immediatamento l’errore all’Agenzia delle Entrate.

L’Ente ha riconosciuto l’errore ma ha invitato, l’uomo e la sua famiglia, a pagare la somma presente nella cartella di pagamento nell’attesa di ricevere il risarcimento riconosciuto dalla sentenza del 2017.

L’uomo, intervistato da Riccardo Trombetta, ha così commentato la vicenda: “Non è giusto pagare una tassa su una cosa che non ho mai avuto. Credo sia giusto informarsi prima di mandare delle cartelle”.

Il servizio di Riccardo Trombetta, infine, si è concluso con una scena del Padrino rivisitata in maniera ironica, in cui il protagonista dice: “Chiedono il pizzo pure sui soldi che uno ancora deve incassare. Dovrebbero cambiare nome e chiamarsi “Agenzia delle Entreranno“. Ho fatto la battuta…del resto, rispetto a loro, noi facciamo ridere”.