Rc Auto, effetto lockdown: gli italiani chiedono il rimborso

La maggior parte degli automobilisti si aspetta anche una riduzione sul bollo. Ma c’è anche chi riconosce alle compagnie assicurative di aver fatto il possibile.

Rc Auto
Foto di Free-Photos da Pixabay

Le restrizioni imposte per la pandemia si traducono, naturalmente, in diverse sfaccettature. Perché se i cittadini hanno accettato quanto stabilito dal governo per contenere la progressione della pandemia, c’è da considerare anche i risvolti meno deleteri. Se durante il lockdown duro si era parlato più che altro di una riduzione della criminalità come fatto più legato alla condotta che alle azioni di quotidianità concreta, ora si trasferisce il discorso a qualcosa di più prossimo. Nello specifico, la circolazione delle auto.

Secondo un sondaggio di Nielsen, per conto di Prima Assicurazioni, gli italiani iniziano a far notare che, nel 2020, con la riduzione del traffico si sono ridotti anche gli incidenti automobilistici, così come le emissioni. Il che, si traduce in una richiesta nemmeno troppo sommessa di un rimborso sul prezzo dell’Rc auto nel 2021. Lo avrebbe richiesto, stando al sondaggio, almeno un automobilista su quattro.

LEGGI ANCHE >>> E’ l’investimento più sicuro che potete fare: ecco perché

LEGGI ANCHE >>> Crisi Covid, fallimenti imprese in aumento: scenario da incubo

Rc Auto, effetto lockdown: ottimismo sui rimborsi ma…

Numeri importanti se si tiene conto che gli automobilisti chiedono sostanzialmente che si considerino i risparmi delle varie compagnie di assicurazione durante il periodo di lockdown prima e restrizione poi. Addirittura il 23,6% degli intervistati batte su questo punto, puntando al riconoscimento di una quota di rimborso. Più cauto un altro 7,7% degli intervistati, secondo il quale le compagnie assicurative avrebbero già fatto abbastanza per venire incontro ai propri clienti.

Restando su chi preme per il rimborso, tuttavia, la platea dei richiedenti si allarga nel momento in cui si considerano coloro che, oltre a una riduzione dei prezzi per il lockdown se ne aspetta un’altra in virtù delle ulteriori misure restrittive. La percentuale, in questo caso, si allarga al 36,9%. E se c’è chi mantiene un atteggiamento pessimista (20,2%), ritenendo che i cali aggiuntivi non ci saranno, altri ritengono addirittura che si potrebbe praticare la strada delle riduzioni sul bollo auto. L’80% degli intervistati la ritiene una misura giusta e se l’aspettano entro il 2021.