Reddito di cittadinanza: 23 denunce, sottratti oltre 200.000 euro

23 persone sono state denunciate: percepivano il reddito di cittadinanza pur possedendo immobili e incassando vincite dal gioco online. 

reddito di cittadinanza guardia di finanza
Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
20-06-2015 Roma

E’ accaduto a Nuoro, 23 persone sono state denunciate, in collaborazione con l’INPS, dalla Guardia di finanza.

La cifra sottratta che dovrà essere restituita si aggira intorno alle 200mila euro. L’INPS, ha già avviato la procedura di recuro delle somme indebitamente percepite, previa revoca dell’erogazione del beneficio concesso.

Tra i 23 indagati troviamo chi ha beneficiato di vincite da gioco online per oltre 150mila euro, chi detiene di patrimonio immobiliare superiore a 30mila euro, chi non ha dichiarato la proprietà di oltre 60 unità immobiliari, tra terreni e fabbricati e infine chi ha reso false dichiarazioni relarive alla propria situazione patrimoniale e reddituale.

LEGGI ANCHE >>> Lascia l’incasso nell’auto, quello che succede dopo è terribile

LEGGI ANCHE >>> Ladri in casa: “Un grande spavento”, il dramma di una casalinga di 68 anni

Reddito di Cittadinanza: ecco chi rischia lo stop nel mese di febbraio

Detto in altri termini, i primi a perdere il sussidio saranno tutti coloro che entro il termine previsto del 31 gennaio 2021 non presenteranno il modello Isee aggiornato. Ma non sono gli unici, in quanto saranno affiancati da chi sta percependo questo aiuto da 18 mesi e dovrà presentare di nuovo la domanda per ottenere il reddito di cittadinanza anche nei mesi futuri.

Ad avvisare chi non ha regolamentato la propria situazione ci ha pensato l’Inps. Ma tanto per essere chiari si tratta di una situazione che si ripete, poiché ogni anno tutti i beneficiari di tale sussidio hanno il dovere di aggiornare il proprio Isee. Per il mese di gennaio non ci sono rischi, in quanto questi soldi saranno ancora erogati sulla base dell’Isee 2020. Da febbraio invece la musica cambia, dato che se non si vuole perdere il beneficio del reddito di cittadinanza, è necessario ricalcolare tutto.

Dunque, chi non ha ancora regolamentato la propria posizione, è bene che si affretti a farlo. Che si proceda in autonomia o presso i Caf poco importa, purché si proceda all’aggiornamento entro fine mese. Bisognerà compilare la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) per ottenere l’Isee 2021, con tutte le informazioni richieste sia sulla propria famiglia che sulla situazione reddituale e patrimoniale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base