Brutte notizie per la titolare di un distributore di benzina che aveva deciso di lasciare tutto l’incasso in auto. Quello che è successo dopo, purtroppo, si è rivelato un vero e proprio incubo.

Un momento particolarmente difficile quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza coronavirus. In seguito alle varie restrizioni, infatti, molte persone hanno dovuto sospendere o comunque chiudere le proprie attività. Numerosi i settori colpiti dall’impatto negativo del covid, mentre altri hanno potuto, seppur con le dovute precauzioni, continuare a svolgere il proprio lavoro.

Oltre all’impatto negativo del virus, però, bisogna fare i conti con altri problemi di non poco conto. Lo sa bene la titolare di un distributore di benzina a Udine che aveva deciso di lasciare il proprio incasso in auto. Allontanatasi per un impegno, infatti, quello che è successo dopo si è rivelato essere un vero e proprio incubo.

LEGGI ANCHE >>> Gratta e vinci, boom di tagliandi rubati: cosa succede a chi tenta di incassarli

LEGGI ANCHE >>> Striscia la Notizia svela la clamorosa truffa online: attenti all’Iban del conto corrente

Lascia l’incasso nell’auto: rubata busta con circa 2.500 euro

Carabinieri

Amara sorpresa per la titolare di un distributore di benzina di Udine. Dopo aver terminato l’orario di servizio, infatti, ha deciso di lasciare l’incasso della giornata all’interno della propria auto. Alle prese con un impegno, si è allontanata dal veicolo, lasciando il mezzo in un parcheggio incustodito. Al suo ritorno la terribile scoperta. Alcuni malviventi, infatti, avevano forzato la portiera della macchina, riuscendo a portarsi via tutto l’incasso.

La busta, a quanto pare, conteneva circa 2.500 euro. Appena accortasi del furto, la titolare del distributore di benzina ha provveduto a chiamare immediatamente le forze dell’ordine. Sul posto, quindi, sono giunti i carabinieri della Stazione di Campoformido per effettuare gli opportuni rilievi del caso. Sulla vicenda indagano, al momento, i carabinieri della Stazione di Feletto Umberto, a cui la vittima si è rivolta per sporgere denuncia. Non resta quindi che attendere il risultato delle indagini per avere maggiori informazioni in merito, con gli inquirenti che stanno cercando di risalire all’identità dell’autore del furto.