Fisco: richiedere l’estratto di ruolo potrebbe tutelarci dai debiti col Fisco

Controllare la propria posizione debitoria nei confronti dello Stato è molto semplice, occorre consultare l’estratto di ruolo. Cos’è e come reperirlo.

equitalia estratto di ruolo
Foto presa dal web

Per controllare la propria situazione debitoria nei confronti del Fisco basta richiedere l’estratto di ruolo.

Si tratta di un documento fornito, gratuitamente, presso gli sportelli di Equitalia in cui sono riportati tutti i debiti che i cittadino ha nei confronti degli enti pubblici.

L’estratto viene rilasciato sul momento, ma il problema principale è che recandosi presso questi uffici si rischia di perdere intere giornate, a causa delle file interminabili. Per accedere alla posizione debitoria de contribuente esistono però anche altre modalità.

LEGGI ANCHE >>> Solo i ricci di mare lo hanno tradito: muore il campione di Masterchef

LEGGI ANCHE >>> Come risparmiare i soldi della lavanderia grazie a questi metodi naturali

Come ottenere l’estratto di ruolo

Il primo modo per ottenere l’estratto di ruolo, come abbiamo precedentemente detto, è quello di recarsi personalmente presso gli Uffici di Equitalia e farne richiesta allo sportello.

Se non si ha tutto questo tempo, esistono altre opzioni.

Il primo metodo è quello di accedere al sito online di Equitalia. Per ottenere l’estratto di ruolo occorre andare, muniti di credenziali nome utente e password, nella sezione “verifica la tua situazione-estratto conto”. Dette credenziali sono quelle che vengono fornite dall’Agenzia delle Entrate o dall’INPS, per accedere al cassetto fiscale.

Per ottenere le credenziale dell’Agenzia delle Entrate, bisogna andare sul sito dell’agenzia ed andare alla voce “Servizi online” e seguire le indicazioni per registrarsi.

Le credenziali possono essere richieste accedendo al portale www.inps.it, in questo casa si dovrà accedere all’area “servizi online” e poi cliccare sulla voce “pin online”.

L’ altra modalità per ottenere l’estratto di ruolo è quella di possedere la Carta Nazionale dei Servizi.

L’ultima modalità, sempre on line, è quella di andare sul sito di Prontobollo ma in questo caso il documento verrà consegnato direttamente a casa.