Un malcapitato pensionato di 90anni si è visto sottrarre un ingente somma di denaro nel giro di pochi mesi. Ecco cosa gli è successo e quanto ha perso

Pensionato
Foto di Emilian Robert Vicol da Pixabay

Al peggio non c’è mai fine. Nemmeno gli anziani pensionati che hanno lavorato tutta una vita possono godersi la vita in maniera tranquilla e senza preoccupazioni. Qualcuno pronto a raggirarli purtroppo c’è sempre.

Persone senza scrupoli che pur di mettere le mani sul denaro altrui sono disposte a compiere gesti meschini, deplorevoli e decisamente disonesti. Stavolta è toccato ad un “vecchietto” di Vicenza, che attualmente ha 90 anni e che nel corso della sua esistenza è stato un imprenditore.

LEGGI ANCHE >>> Tenta un furto in villa ma va male: i carabinieri lo aspettano sulla porta

LEGGI ANCHE >>> Criptovalute, Coinbase: attenti, potrebbero rubare i vostri dati

Pensionato derubato: quanto gli è stato sottratto in sei mesi

La povera vittima ha denunciato ai carabinieri che qualcuno aveva prelevato allo sportello 5mila euro dal suo conto corrente. Non si è trattata di una dimenticanza frutto dell’età, visto che il signore in questione non possiede il bancomat.  

Solo grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza dello sportello è stato possibile risalire all’autore del furto. Dopo aver appurato che si trattava di una donna, il signore derubato è riuscita a riconoscerla. Si trattava della funzionaria della banca che solitamente si prende cura delle sue operazioni.

Le indagini interne però hanno portato alla luce una realtà ancor più sconcertante rispetto a quella immaginata, ovvero che in sei mesi sarebbero stati prelevati dal conto dell’anziano addirittura 62mila euro. 

Naturalmente la banca ha prontamente sospeso la dipendente in attesa di far maggiore chiarezza su una vicenda che già così è imbarazzante e al contempo triste. Fortunatamente l’uomo ha avuto la perspicacia di captare la situazione ed evitare che i “prelievi indesiderati” potessero protrarsi ancora.