Buoni fruttiferi postali: come si calcola il valore di rimborso

I buoni fruttiferi postali sono strumenti utilizzati per risparmiare il proprio denaro senza costi di gestione. Come calcolare il valore di rimborso del buono.

Buoni fruttiferi postali
Fonte Facebook – Mi manda Rai Tre

I buoni fruttiferi sono uno strumento spesso utilizzato dagli italiani per risparmiare soldi. Non sono dotati di rendimenti non particolarmente elevati, sono uno dei metodi più sicuri per investire il proprio denaro, in quanto garantiti dallo Stato italiano. Sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti e vengono collocati sul mercato da Posta Italiane.

I buoni fruttiferi sono esenti dall’imposta di successione e godono di una tassazione agevolata al 12,50%.

Poste Italiane ha comunicato che tutti i buoni fruttiferi postali possono essere rimborsati al 100% in qualsiasi momento

Per quanto riguarda gli interessi, essi non saranno corrisposti prima che siano decorsi i termini previsti al momento della sottoscrizione. Eventualmente il rimborso potrà avere un valore maggiore del netto risparmiato.

Come si calcola il valore di un buono.

LEGGI ANCHE >>> Carta Acquisti 2021: ecco come ricevere 480 euro

LEGGI ANCHE >>> Privacy, così il ciclone Whatsapp colpisce anche Facebook

Buoni fruttiferi postali: il simulatore

Un primo metodo, semplice e immediato, consiste nel collegarsi al sito di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e utilizzare la pagina “Calcolo Rendimenti Buoni Postali”. La schermata iniziale chiede anzitutto di indicare il tipo di Buono in possesso, o di cui comunque si vuole conoscere il suo valore di rimborso. Selezionato il tipo di titolo, mediante il menù a tendina, compare poi la stringa con la richiesta della data di sottoscrizione del prodotto (giorni, mese e anno).

Per verificare il valore dei buoni fruttiferi si può, in primo luogo, andare sul sito della Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e utilizzare la pagina “Calcolo restituzione post cedola”. La schermata iniziale chiederà: se si vuole conoscere il tipo di buono che si possiede, o il suo valore di scambio.

Una volta cliccato su “valore di scambio”, appariranno i valori relativi all’importo sottoscritto, alla data di liquidazione, all’importo della ritenuta fiscale, gli interessi lordi maturati e infine la valuta. Basterà confermare i dati ed il simulatore procederà in automatico a illustrare il riepilogo del nostro Buono.

Verificare il valore dei buoni fruttiferi postali è possibile visitando il sito stesso di Poste: basterà andare nella sezione “Trova il valore del buono” e inserire tutte le informazioni richieste.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base