Nel caso in cui ci rubino il bancomat è possibile, purtroppo, che riescano a prelevare il denaro senza pin. Ecco come comportarsi in una situazione di questo tipo.

Covid e buste paga: chi ci guadagna e chi invece, no
Fonte foto: (Web)

Prelevare i soldi al bancomat è senz’ombra di dubbio un’operazione estremamente semplice e che richiede davvero poco tempo. In alcuni casi, però, è possibile imbattersi in situazioni spiacevoli, con malintenzionati che riescono, a nostra insaputa, a rubare i dati della propria carta e prelevare in seguito denaro.

Stesso discorso è valido anche in caso di furto fisico del bancomat, con i ladri che prontamente si mettono all’opera, pur di riuscire a sottrarre dei soldi al malcapitato di turno. Situazioni senz’ombra di dubbio poco piacevoli, che purtroppo finiscono per colpire frequentemente molte persone. Proprio in questo contesto, quindi, ci si chiede se in caso di furto del bancomat è possibile che riescano a prelevare soldi all’ATM senza Pin. Ebbene, la risposta, in alcuni casi, è purtroppo affermativa.

LEGGI ANCHE >>> Bancomat, occhio alla fregatura: errori nell’erogazione del contante

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito o bancomat, attenti a questi siti: altissimo rischio truffa

Se ci rubano il bancomat possono prelevare senza avere il pin: cosa bisogna sapere

Dispetti fra banche e aumento dei costi di prelievo: perché dobbiamo rimetterci noi?
Prelievo bancomat (Fonte foto: web)

Il Pin è considerato come la miglior forma di protezione per il proprio bancomat. A differenza di quanto si possa pensare, però, non è in grado di garantire una sicurezza totale. In caso di furto, infatti, è ugualmente possibile che un malintenzionato riesca a rubarci dei soldi. Esistono, infatti, dei programmi che permettono di attribuire al bancomat un codice pin che non può essere utilizzato in Italia, ma potrebbe esserlo all’estero.

Può anche capitare che inseriscano un hardware nell’Atm, attraverso il quale copiare il codice della carta utilizzata per il prelievo. In questo caso, come è facilmente intuibile, non c’è bisogno che sottraggano fisicamente la carta, potendo semplicemente agire da remoto. A tal fine si consiglia sempre di coprire la tastierina dove si digita il pin, in modo tale da evitare che possano registrare tramite l’ausilio di telecamere il codice in questione.

Prelevare soldi senza bancomat: ecco come

Sempre a proposito di bancomat, inoltre, è bene ricordare che in alcuni casi è possibile prelevare senza l’utilizzo del pin. Sempre più banche, infatti, hanno iniziato ad implementare il servizio Cardless. Quest’ultimo, come è facilmente intuibile dal nome, offre la possibilità di prelevare presso gli ATM senza inserire la carta.

Basta, infatti, accostare il proprio smartphone allo sportello automatico, previa installazione dell’apposita applicazione, e digitare le credenziali d’accesso. Come è facile notare, le modalità con cui possono riuscire a prelevare denaro a nostra insaputa, purtroppo, sono molte. Per questo motivo è necessario prestare sempre la massima attenzione. In caso di prelievo non autorizzato, quindi, bisogna rivolgersi immediatamente alla propria banca e sporgere denuncia.