Prelevare il contante con bancomat è un’operazione comune. Tuttavia spesso può capitare di accorgersi di aver ricevuto meno soldi di quelli richiesti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo in quali casi accade e come comportarsi.

Sportello bancomat (Fonte foto: web)

Prelevare i soldi al bancomat è un’operazione molto semplice, che richiede davvero poco tempo. In alcuni casi, però, ci si può imbattere in alcune situazioni poco piacevoli. Sono molte, infatti, le persone che si ritrovano ad avere in mano meno soldi rispetto a quelli richiesti, finendo, inevitabilmente, per iniziare ad avere un po’ di preoccupazione per capire i motivi alla base di questa situazione.

Innanzitutto, in questi casi, la parola d’ordine è mantenere la calma e chiedere lo scontrino dell’estratto conto in modo tale da verificare se l’addebito risulti pari alla cifra ricevuta, oppure no. Nel primo caso, infatti, vuol dire semplicemente che ci si ritrova di fronte ad un’indisponibilità del punto ATM. Non resta quindi che recarsi presso un altro Bancomat per prelevare la cifra restante di cui si necessita. In caso contrario, invece, è bene prestare attenzione e agire di conseguenza. Entriamo nei dettagli e vediamo come fare.

LEGGI ANCHE >>> Bancomat, stangata in arrivo: attenti alle nuove regole

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito o bancomat, attenti a questi siti: altissimo rischio truffa

Bancomat, occhio alla fregatura: possibili errori nell’erogazione del contante

Covid e buste paga: chi ci guadagna e chi invece, no
Fonte foto: (Web)

Come già detto, può capitare che si riceva meno soldi di quanto richiesti a causa di una momentanea indisponibilità del punto ATM. Una situazione facilmente verificabile attraverso lo scontrino dell’estratto conto. Quest’ultimo, infatti, presenterà un importo pari esattamente alla somma ricevuta.

Nel caso in cui, invece, venga addebitata una somma superiore a quella ricevuta, invece, è importante rimanere sul posto, in modo tale da poter procedere con tutte le verifiche del caso. Telefonare al numero verde che compare all’interno del bancomat oppure, se l’istituto è aperto, richiedere la consulenza di un operatore. In tale situazione è importante esporre la vicenda avendo con sé tutta la documentazione relativa all’addebito, in modo da poter ottenere la restituzione della somma addebitata in eccesso.

Ma non solo, anche nel caso in cui vi vengano restituiti i soldi, è importante non trascurare nulla. A tal fine vi consigliamo di richiedere 24 ore dopo un estratto conto. In questo modo è possibile verificare se siano stati fatti prelievi non autorizzati. Il guasto riscontrato alla macchinetta, infatti, potrebbe essere causato da un tentativo di clonazione. In caso di anomalia, pertanto, bisogna immediatamente chiamare la propria banca e sporgere denuncia alla Polizia.