Esistono alcuni cani che grazie alle loro innate capacità possono consentire alle persone dei lauti guadagni. Di quali si tratta? In quali attività possono coadiuvare l’uomo? 

Cane
Fonte Instagram – @ciannitartufi_e_figli

L’apporto che i cani possono dare all’uomo è di gran lunga maggiore di quello che gli umani possono dare agli amici a 4 zampe.

Principalmente per una questione affettiva. Nessun essere vivente è in grado di mostrare amore incondizionatamente come loro. Una logica che sfugge alla perfidia umana, votata spesso alla convenienza e ai sentimenti più cattivi e deleteri.

È innegabile però che Fido possa essere utile anche per alcune attività quotidiane, il che può essere un surplus di non poco conto. Si pensi ad esempio ai cani che prestano assistenza ai non vedenti o che diano una mano durante le battute di caccia.

Queste solo per citare alcuni esempi, ma in realtà i nostri fedeli amici in alcuni possono addirittura aiutarci a guadagnare cifre di non poco conto.

LEGGI ANCHE >>> Il cane che non vuole separarsi dal pompiere: le immagini commuovono il web

LEGGI ANCHE >>> Attenti al cane o forse no…in questo caso è previsto un lauto risarcimento

Cani Taboj, gli amici dell’uomo cerca tartufi

Ad esempio i cosiddetti cani Taboj (detti anche tabui) così come vengono in Piemonte, possono rivelarsi risolutori nella ricerca dei tartufi. Non si tratta di una razza particolare, ma di una tipologia. Infatti generalmente sono dei meticci di taglia medio-piccola dal fiuto incredibile. Colore e pelo non sono importanti per definirli Taboj. Ciò che conta è la loro capacità di allenamento e di scovare tartufi rari. 

Per questo ad Alba e in generale in tutto il territorio delle Langhe è abbastanza usuale che i cani fin da cuccioli vengano abituati all’odore dei tuberi. I loro padroni cospargono sulle mammelle delle madri dell’olio imbevuto di tartufo in modo tale che i cagnolini possano associare la ricerca dei tartufi al calore materno.

Una tecnica astuta e soprattutto produttiva visto che sfruttando il loro sensibile olfatto, riescono a dare una grossa mano nell’attività di raccolta. Chi ha avuto la fortuna di fare una passeggiata tra gli affascinanti boschi delle Langhe, sicuramente avrà notato la presenza di signori e dei loro cani che annusano le piste giuste per arrivare ai tanto desiderati e remunerativi tartufi.