A Parigi vige una regola che se violata può portare ad una multa davero salata: non fotografare la Tour Eiffel in un preciso momento. Ecco quando.

tour eiffel fotografia notte
Fonte pixabay

A Parigi, nessuno può fotografare la Tour Eiffel di notte. O meglio, potete scattare la foto ed immortalare la Torre ma non potrà essere condivisa con nessuno, nemmeno sui propri social personali.

Nel caso di condivisione della foto, potreste richiare una multa che potrebbe arrivare a 15.000 euro.

Ovviamente, vi starete chiedendo perché si applichi una sanzione del genere?

Perché la Tour Eiffel, durante la notte, è protetto dal diritto d’autore.

La torre è ricoperta di lampadine che si illuminano al calare del sole e queste illuminazioni sono protette dal copyright fino al 2055.

Se volete proprio renderla pubblica occorrerà rivolgersi alla “Société d’Exploitation de la Tour Eiffel”.

LEGGI ANCHE >>> 30.000 saturimetri gratis: l’iniziativia della Societa Italiana di Pneumologia

LEGGI ANCHE >>> L’unione fa la forza: i negozianti ora usano lo Shop Sharing

Tour Eiffel e la Direttiva sui diritti d’autore

Una clausola contenuta nella Direttiva 2001/29/CE, relativa al diritto d’autore, impedisce di apporre il copyright sui monumenti.

Infatti, apporre un copyright su un monumento equivale a privare i soggetti, come fotografi e ritrattisti, dalla libertà di panorama.

Questa clausola è però opzionale che significa che i Paesi possono scegliere liberamente se adottarla o meno. La Francia, infatti, ha deciso di non sottoscriverla.

Quello che è bene sapere è che, ad oggi, mai nessuno è mai stato multato per aver condiviso una foto della Tour Eiffel di notte anche perché bisognerebbe che qualcuno controllasse tutti i profili di tutti i fotogradi e turisti alla ricerca di quest’immagine.

Questo non toglie il fatto che pubblicare una foto del genere è comunque un atto vietato, e la sanzione, per quanto ancora mai assegnata, risulterebbe legittima.