Volete cambiare finalmente vita? Ebbene, vi è un posto in Italia che offre fino a 44 mila euro per andarci ad abitare e vivere in uno dei borghi più belli d’Italia. Ecco dove.

Santo Stefano di Sessanio
Fonte: Facebook

L’Italia è senz’ombra di dubbio uno dei Paesi più belli al mondo, con i suoi posti caratterizzati da bellezze naturali, ma anche storiche e culturali. Numerose le iniziative volte a far conoscere le meraviglie del nostro territorio, tra cui la volontà di ridonare vita anche ai borghi che nel corso degli anni si sono spopolati.

Proprio in questo contesto vi interesserà sapere che vi è un’iniziativa, rivolta alle persone under 40, che offre la possibilità di cambiare vita, offrendo ben 44 mila euro per andare a vivere in uno dei borghi più belli del Belpaese. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo dove è possibile usufruire di questa opportunità.

LEGGI ANCHE >>> Aveva perso tutto, poi il Gratta e Vinci: ora può di nuovo sognare

LEGGI ANCHE >>> Se volete diventare milionari, andate a Pordenone: doppio colpo al Gratta e Vinci!

Cambiare vita: 44 mila euro per vivere a Santo Stefano di Sessanio

Santo Stefano di Sessanio
Fonte: Facebook

Nel Parco Nazionale dell’Abruzzo, a circa un’ora e mezza da L’Aquila, si trova il comune di Santo Stefano di Sessanio. Si tratta di un borgo molto caratteristico, in grado di offrire un panorama davvero unico nel suo genere. Qui vivono solo 115 persone e proprio per questo motivo il Comune ha deciso di lanciare un’iniziativa grazie alla quale donare nuova luce al territorio, permettendo a chi lo desidera di cambiare la propria vita. Posto particolarmente apprezzato dai turisti, visto il suo collocamento all’interno del Parco della Maiella, l’intento è quello di attirare l’interesse di gente giovane, piena di idee e voglia di fare, che possa permettere di donare nuovo splendore a questo luogo.

Il Comune ha quindi lanciato un bando d’interesse rivolto a tutte quelle persone comprese fra i 18 e i 40 anni che desiderano cominciare qualcosa di nuovo nel paese. Come si evince dal bando comunale: “Il progetto prevede la concessione di un contributo mensile a fondo perduto per tre anni fino ad un massimo di 8.000,00 euro/anno, la messa a disposizione di un’abitazione ad un affitto simbolico e un contributo a fondo perduto, fino ad un massimo di 20.000,00 euro, una tantum per l’avvio dell’attività imprenditoriale“. La possibilità di presentare domanda aveva il limite del 15 novembre 2020, ma molto probabilmente c’è ancora la possibilità di provarci.