Se il Governo cade, vantaggi e svantaggi: cosa rischiano le nostre tasche

Sì, il rischio c’è ed è alto: Renzi non ci sta e minaccia di far cadere il governo Conte; i suoi due ministri continuano a dichiarare che si dimetteranno

Se salta il governo il primo effetto sarebbe il blocco della tranche di scostamento di bilancio da 24 miliardi di euro, che servirebbero per pagare i ristori e i vaccini.

Renzi vuole davvero far cadere il Governo? Se lo chiede spassionatamente Luca Telese su TPI. Secondo il giornalista, quello di Renzi è un bluff, che dovrà svelare entro domani, data in cui  passa il documento sul Recovery plan in Consiglio dei ministri.

Renzi e i suoi ministri daranno seguito alle minacce dei giorni scorsi o ascolteranno il consiglio del presidente Mattarella, che chiede di dare priorità alla messa in sicurezza del piano sui fondi europei?

In piena campagna vaccinale, dice Telese, per Renzi “il problema è la delega sui servizi segreti”.

Se si dovesse spiegare una crisi agli italiani in queste condizioni, verremmo considerati marziani. Dopo il governo Conte c’è solo il voto”, dice il ministro Patuanelli.

LEGGI ANCHE >>> Recovery Plan, brutte notizie al Governo: si sgancia anche Renzi

LEGGI ANCHE >>> Manovra, gli 80 euro di Renzi salvi per un soffio: ecco cos’è successo

In piena crisi sanitaria, lo spettro di una crisi di governo mette a rischio il decreto ristori

Anche il Pd è dello stesso parere: o resta Conte o si va al voto.

Secondo Telese, è curioso che ad innescare tutto questo caos, sia stato un partito che va sempre più giù nei sondaggi, e che con una forza del 3%, ambisce a portare a casa quattro ministeri.

Il giornalista conclude il suo articolo di dura critica, con queste parole: “aprire una crisi in piena pandemia, in queste condizioni, è un azzardo che si può pagare anche caro. Soprattutto se l’obiettivo più alto è trovare una sistemazione ministeriale per Maria Elena Boschi“.

Ma non è quello che afferma Renzi, che su Enews scrive: “A differenza di ciò che raccontano a reti unificate i cantori del pensiero unico, non c’e’ nessuna richiesta di poltrone, nessuna polemica pretestuosa, nessun atto irresponsabile“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Anche Maria Elena Boschi si difende su Twitter, smentendo tutte le voci su di lei: “Anche oggi polemiche su di me. Italia Viva ha chiesto al governo di prendere il Mes, non di prendere Meb. Come al solito i 5stelle non leggono fino in fondo. O non capiscono. Servono soldi per la sanità, non poltrone per noi“.