Molti contribuenti sii chiedono spesso se è possibile ottenere agevolazioni economiche dallo Stato senza presentare l’ISEE, vediamolo insieme

Quali sono, se ci sono, le agevolazioni e i sussidi che si possono ottenere senza presentare la dichiarazione Isee?

Occorre specificare che nella maggioranza dei casi i sussidi da parte dello Stato sono predisposti per famiglie in difficoltà e in situazioni di disagio economico. Ecco perché è necessario inviare all’INPS la DSU, ossia la dichiarazione sostitutiva unica, da cui emerge una serie di dati.

L’attestazione che l’Inps rilascia dopo la ricezione della DSU contempla infatti, oltre all’ISEE, l’ISR e l’ISP. Con la prima sigla si indica l’indicatore della condizione relativa ai redditi, con il secondo si indica la situazione patrimoniale del contribuente.

LEGGI ANCHE >>> Bonus telefono: scopri i requisiti ISEE e come richiederlo

LEGGI ANCHE >>> Se hai un ISEE sotto ai 10mila euro hai diritto a questi bonus

Ottenere agevolazioni e aiuti economici senza Isee è possibile e se è sì quando?

Coloro che non intendono inviare la DSU si chiedono se possono ottenere comunque gli aiuti economici. Ci sono diverse misure assistenziali, delle quali è possibile beneficiare a prescindere dalla propria condizione finanziaria.

Una fra tutte l’indennità di accompagnamento che spetta a chi ottiene il riconoscimento dell’invalidità totale e permanente.

Esistono inoltre le pensioni che vengono assegnate ai malati di talassemia major e di anemia falciforme che molti conoscono come drepanocitosi.

Il bonus cultura, anche, raggiunge gli studenti che compiono 18 anni a prescindere dal reddito. La stessa cosa accade per il bonus maternità di cui beneficiano le madri come misura premiale per la nascita del figlio.

Tutti questi bonus non presuppongono affatto i limiti reddituali e si possono ottenere senza presentare DSU o Isee.