Nel servizio di Striscia la Notizia, l’inviato Luca Abete ha smascherato i furbetti del Bonus Vacanze. In cosa consiste questa truffa?

Striscia la Notizia

Luca Abete, l’inviato di Striscia la Notizia smascherato i furbetti del bonus vacanze.

Il modus operandi è molto semplice ed intuitivo:

l’albergatore e il finto turista dichiarano un pernottamento fasullo e il beneficio, una volta erogato, viene diviso a metà tra i due.

Questo trucchetto non è passato inosservato, specialmente a Striscia la Notizia che, grazie ad un complice e ad una telecamera nascosta, è riuscita così a filmare l’albergatore che propone a un cliente di aggirare la legge per beneficiare del bonus.

Si sente chiaramente l’albergatore che dice al turista: “Centocinquanta euro te li do io, subito. Gli altri 100 li recuperi dallo Stato l’anno prossimo“.

C’è anche un altro furbetto albergatore, sempre filmato dalla telecamera nascosta, che offre lo stesso servizio del prima ma ad un prezzo diverso, infatti: “Posso darti solo 180 euro tutti facciamo così”.

Entrambi gli albergatori, una volta raggiunti da Luca Abete, hanno negano il tutto.

LEGGI ANCHE >>> Pallavolo: montepremi milionario, quanto guadagna chi la vince Champions League? Cifra record

LEGGI ANCHE >>> Naspi 2021: requisiti, importo e durata dell’indennità di disoccupazione

Truffa bonus vacanze: non solo a Striscia la Notizia

L’ Agenzia delle Entrate ha scoperto una nuova truffa che ha per oggetto proprio il bonus vacanze,

La truffa è apparsa recentemente su alcuni social network tra cui Instagram, in cui ci sono account che offrono la possibilità di convertire in denaro i bonus vacanze che i cittadini hanno attivato attraverso la App IO, ma non ancora utilizzato per un soggiorno turistico.

Alcuni cittadini hanno segnalato account che pubblicizzano offerte turistiche molto convenienti e che, una volta ottenuti il codice fiscale e il QRcode del Bonus vacanze, vengono chiusi e “scompaiono” dal web.

In questo modo viene rubato il bonus vacanze e non sarà più possibile recuperarlo e richiederlo.