Le prolungate restrizioni fino al 15 gennaio hanno obbligato MSC ad annullare due partenze della nave Grandiosa.

Fonte foto web

“Per via del prolungamento delle misure restrittive legate agli spostamenti sul territorio previste nell’ultimo decreto-legge, che impediscono l’accesso ai porti d’imbarco e la fruibilità degli stessi sino al 15 gennaio, Msc Crociere si vede costretta ad annullare le crociere di Grandiosa con partenza da Genova il 10 gennaio. E, per prudenza visti i tempi stretti, anche quella del 17 gennaio”, si legge in una nota della compagnia.

Dopo il periodo di sospensione delle vacanze di Natale e di Capodanno, la Grandiosa ripartirà per la prima volta domenica 24 gennaio, dal porto di Genova.

Dalla penultima domenica di gennaio, quindi, l’ammiraglia della compagnia di navigazione turistica offrirà di nuovo i suoi servizi per le classiche crociere settimanali che sono state già programmate come si legge nella nota aziendale. Le partenze saranno tutte le domeniche dal capoluogo ligure e poi a tappe dai porti di Civitavecchia, Napoli, Palermo e Malta.

La compagnia prova a riprendere le sue attività da fine gennaio con delle restrizioni che hanno molto cambiato le crociere in tempi di Covid. Anche se questa resta una delle poche tipologie di viaggio che non ha avuto uno stop definitivo.

In qualche modo è proprio la tipologia di turismo a permettere che la nave funzioni come una bolla sociale nella quale chiunque sia a bordo non entra in contatto con nessun altro.

LEGGI ANCHE >>> Truffe telefoniche, lo scatto alla risposta è un salasso, occhio a questi numeri

LEGGI ANCHE >>> Bitcoin nuovo record, l’oro digitale vale più dell’oro vero

Crociere in tempo di Covid: la nave funziona come una bolla sociale

La compagnia annuncia che da febbraio riprenderà il mare anche MSC Magnifica. I viaggi di entrambe le navi della MSC Crociere applicheranno il rigorosissimo protocollo di salute e sicurezza. Le misure prevedono uno screening per tutte le persone a bordo, sia equipaggio che passeggeri attraverso tampone antigenico.

Inoltre è prevista un’attenta igienizzazione di tutti i bagagli, sia da stiva che le borse a mano, oltre che misure di pulizia rafforzate in tutti gli ambienti della nave. A bordo verrà osservato il distanziamento sociale e sarà obbligatorio indossare le mascherine nelle aree pubbliche e comuni. Sarà la compagnia stessa a fornire quotidianamente le mascherine ai passeggeri.

Inoltre la compagnia ha stabilito che ogni ospite sarà munito di un braccialetto chiamato Msc for Me, che permetterà di effettuare numerose operazioni in modalità contactless. Ad esempio sarà possibile aprire le porte oppure effettuare pagamenti senza necessità di utilizzare fisicamente le mani. Il braccialetto servirà anche registrare tutti i contatti di prossimità avuti, nel caso in cui fosse necessario risalire agli incontri di un soggetto risultato poi positivo al Covid-19.

Oltre che a bordo, anche durante le escursioni a terra gli ospiti resteranno all’interno della cosiddetta social bubble, ovvero la bolla sociale. Questo vuol dire nessun contatto con la comunità locale del luogo visitato durante le varie tappe del viaggio.