In questo periodo la bolletta del gas subisce il maggiore innalzamento a causa del freddo invernale, ma con alcuni accorgimenti possiamo evitare che lieviti.

Come fare per tenere sotto controllo le spese delle utenze, in particolare quelle per la fornitura del gas? Si sa che in inverno la bolletta del gas aumenta a causa del riscaldamento degli ambienti, ma ci sono dei trucchetti da poter mettere in pratica per fare in modo di non avere troppe sorprese al momento del pagamento.

Quest’anno poi, c’è appena stato un aumento del costo della componente materia prima del gas naturale del 5,3%. Quindi affrettatevi a correre ai ripari con i consigli che tutti gli esperti del settore ci danno.

Spesso ci capita di mettere della biancheria umida ad asciugare direttamente sui termosifoni. Ecco, questo è un grave errore! Gli elementi di riscaldamento non vanno mai coperti se non vogliamo disperdere calore e, di conseguenza, sprecare gas. Meglio utilizzare uno stendibiancheria, magari posizionandolo nelle vicinanze di un termosifone, ma senza mai coprirlo.

Inoltre, se abbiamo un’abitazione molto grande e ci sono stanze che non vengono utilizzate, meglio spegnere i termosifoni in quegli ambienti. Si possono anche utilizzare delle valvole termostatiche per impostare una diversa temperatura in diverse stanze della casa.

Altro trucchetto utile invece riguarda l’apertura delle finestre per fare arieggiare la casa. Cambiare aria nelle camere da letto dopo la notte è una pratica che fa decisamente bene, ma basteranno pochi minuti per arieggiare, non serve tenere balconi e finestre spalancati per ore.

LEGGI ANCHE >>> Due giorni di respiro dalle restrizioni anti-Covid e poi nuove regole per i colori

LEGGI ANCHE >>> Manovra 2021, pioggia di bonus, ecco tutto quello che devi sapere

Bolletta del gas: tutti gli accorgimenti per risparmiare

Per evitare dispersione di calore, è anche importante conoscere l’esposizione solare della propria casa e utilizzare le persiane per sfruttare il calore del sole. Bisogna tenere le persiane alzate quando c’è il sole in modo da fare entrare luce e calore, risparmiando così in quelle ore sia gas per riscaldare che elettricità per illuminare.

Quando invece il sole cala, sarebbe utile abbassare le persiane in modo da schermare ulteriormente le finestre da eventuali dispersioni e mantenere il tepore interno accumulato durante le ore di luce naturale.

Un altro errore importante che spesso commettono in molti è quello di non prestare attenzioni agli spifferi. Spesso la decisione di risparmiare e non investire in nuovi infissi, ci farà invece sprecare più denaro in bolletta. Esistono comunque dei trucchetti per limitare l’entrata di aria esterna, ad esempio utilizzando dei paraspifferi in gomma sia per le finestre e i balconi, ma anche per le porte d’ingresso.

Un altro utile accorgimento sarebbe quello di applicare un telo di plastica, simile alle tende che si utilizzano per la doccia, da apporre tra il vetro e la persiana, in modo da impedire ancora meglio che l’aria fredda entri in casa.