L’Agenzia europea del Farmaco dà l’ok alla distribuzione di un altro vaccino. Dopo Pfizer-BioNTech, si allargano le soluzioni mediche al Covid-19.

Moderna

L’Ema ha raccomandato la concessione di un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per il vaccino anti Covid-19 di Moderna per prevenire la malattia nelle persone a partire dai 18 anni di età. Questo è il secondo vaccino Covid-19 che l’Ema ha raccomandato per l’autorizzazione“. L’Agenzia europea del Farmaco concede il nulla osta anche alla Big Pharma americana, pronta a iniziare la campagna vaccinale al pari delle altre aziende che già hanno messo a disposizione il loro prodotto.

Si allarga ulteriormente, quindi, il raggio delle aziende che offriranno il loro contributo pratico per la lotta al coronavirus. Moderna, dopo Pfizer-BioNTech, diventa la seconda Big Pharma a ottenere l’autorizzazione dell’Agenzia europea per la somministrazione del suo vaccino, ritenuto sicuro ed efficace.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino anti-covid, consulenti del lavoro in coro: “Va reso obbligatorio”

LEGGI ANCHE >>> Non comprate quel vaccino: se lo vendono online è una truffa

Vaccino, l’Ema autorizza Moderna: ok alla seconda Big Pharma

In una nota diramata dall’Ema si legge che “il Comitato per i medicinali ad uso umano (Chmp) dell’Ema ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e ha raccomandato per consenso la concessione di un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionale formale da parte della Commissione europea“.

In sostanza, l’ormai ex candidato vaccino messo a punto da Moderna risponderebbe in tutto e per tutto ai dettami della sicurezza sanitaria. Offrendo quindi un ulteriore strumento a disposizione dei sistemi sanitari europei per contenere e, si spera, sconfiggere il Covid-19. Secondo Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Ema, il vaccino Moderna “è una testimonianza degli sforzi e dell’impegno di tutte le parti coinvolte… Come per tutti i medicinali, monitoreremo attentamente i dati sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino per garantire una protezione continua“.