Terzo lockdown in Italia? Lo spettro di una nuova zona rossa nazionale fa paura

Il Covid continua a correre e a mietere vittime, lo spettro di un terzo lockdown è sempre più vicino, riuscirà il nostra paese a evitarlo?

Lockdown
Fonte Pixabay

Due i Paesi europei più colpiti dalla pandemia: il Regno Unito e la Germania, dove si superano i mille  morti al giorno.

Una situazione che ha portato il Governo del Regno Unito a prolungare il lockdown fino a marzo e la Germania fino a fine gennaio.

E l’Italia riuscirà ad evitare un lockdown nazionale?

Dopo queste feste torneranno zona giallaarancione e rossa a seconda della gravità della situazione.

Giuseppe Conte ha dichiarato che questo sistema sarà sufficiente per contrastare una terza ondata di Covid, ma si è abbassata la soglia di Rt sopra la quale scatta la zona arancione e rossa.

LEGGI ANCHE >>> Ritorno a scuola? Non è il caso, meglio un altro lockdown

LEGGI ANCHE >>> Lockdown o zone gialle? Cosa accadrà il 15 gennaio

Lo spettro del terzo lockdown fa paura: l’Italia riuscirà ad evitarlo?

Un’Italia in zona rossa con lockdown per tutti, non appare una cosa così lontana dal verificarsi.

Con i nuovi criteri, infatti, baste che l’indice Rt superi la soglia dell’1,25 per far scattare la zona rossa, una situazione che potrebbe riguardare molte Regioni.

Il rischio di lockdown tra febbraio e marzo, dunque, non sembra essere del tutto scongiurato. D’altronde, tutti i principali indicatori della pandemia segnalano una situazione in rapido peggioramento.

Pregliasco, virologo dell’Università statale di Milano , afferma: “la terza ondata è una certezza e i dati peggioreranno da metà mese”.

E questa volta la risalita dei contagi ci sarà in un contesto in cui gli ospedali già sono pieni di pazienti ricoverati.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per questo motivi si sono modificati i criteri per dividere l’Italia a colori; una soluzione che, però, non è detto che non ci porti comunque a un lockdown generalizzato,  con la maggior parte delle Regioni in zona rossa e con limitazioni per tutti gli spostamenti non necessari.