L’INPS ha concesso 5 anni di contributi gratis per i lavoratori di alcune categorie. Chi sono i destinatari della misura?

INPS contributi gratis
Fonte sito Inps

L’INPS eroga una maggiorazione contributiva di 5 anni alle persone che hanno un determinato grado di invalidità fisica o psichica.

L’istituto Nazionale di Previdenza Sociale assegna questo beneficio ogni anno con una doppia mensilità di contributi aggiuntivi al fine di raggiungere prima i requisiti per il pensionamento.

L’erogazione deve avvenire su richiesta dell’interessato, previa presentazione della domanda. Stando a quanto previsto dall’art. 80, comma 3, della Legge n. 388/2000, il beneficio è riconosciuto nei confronti dei lavoratori che possiedono una invalidità superiore al 74% come chiarisce l’art.

I destinatari di di questa agevolazione sono i seguenti:

  • persone affette da sordità acquisiti o congenita;
  • soggetti invalidi con invalidità superiore al 74 per cento;
  • invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa oltre il 74 per cento riconosciuta dall’Inail;
  • soggetti invalidi di guerra.

Chi invece risulta già in possesso di un assegno ordinario di invalidità o di una pensione diretta è escluso da questo beneficio erogato dall’Inps. 

LEGGI ANCHE >>> Super cashback: in palio 1500 euro per 100.000 cittadini, quando arriverà

LEGGI ANCHE >>> Scuole chiuse, la prof. Saraceno: “Vaccinate i giovani prima degli anziani”

Contributi gratis fino a 5 anni: ecco come

Stando a quanto finora detto, l’INPS concede fino a 5 anni di contributi gratis per le categorie di contribuenti sopra elencati i quali ricevono, dal riconoscimento dello stato di invalidità, 2 mesi di contributi aggiuntivi INPS gratuiti dopo ogni anno di lavoro.

Il tetto massimo raggiungibile è di cinque anni di contributi gratuiti. Nel caso di periodi lavorativi inferiori ad un anno, spetta una maggiorazione pari a 1/6 per ciascuna settimana lavorativa.

Nel computo non si includono i periodi che rientrano nella contribuzione figurativa, volontaria o valida ai fini del riscatto.