Negli ultimi anni si sono moltiplicate le truffe online. Yahoo Finanza, in una recente inchiesta, ha stilato la classifica delle truffe online più comuni.

truffe online

 

Il maggior numero di truffe online arriva tramite posta elettronica ma non sono da sottovalutare gli annunci fasulli e siti di phishing.

Yahoo finanza ha stilato una lista delle truffe online più comuni e alcuni consigli per come poterle evitare.

La truffa più comune è quella relativa ai finti annunci di lavoro. Alla vittima viene richiesto il pagamento di una somma di denaro, a volte anche piuttosto alta, per avere accesso al posto di lavoro, che però non esiste.

La truffa prevede, altresì, la raccolta dei dati bancari al fine di avere accesso alle informazioni personali col pretesto di richiederli ai fine dell’assunzione.

Con la truffa del lavoro da casa, l’obiettivo del truffatore quello di convincere la vittima che lavorando da casa si possono avere guadagni migliori che in ufficio.

Il truffatore promette di svelare un grande segreto per fare soldi oppure promette l’invio di un certo materiale per spiegare come fare soldi. In cambio chiede alcune cifre in denaro.

La truffa delle intermediazioni immobiliari funziona così: i truffatori si fingono degli agenti immobiliari e tramite una serie di annunci fasulli riescono ad ottenere migliaia di euro in commissioni per poter vendere o affittare la vostra casa.

LEGGI ANCHE >>> Aumento da record per il valore dell’oro, bene rifugio per eccellenza

LEGGI ANCHE >>> Benvenuto 2021, ed è subito truffa alle Postepay: non aprite questa mail

Truffe online: occhio ai finti prestiti e al furto di identità

Un’ altra truffa utilizzata è quella dei finti prestisti. Questa truffa si cela spesso dietro la promessa di farvi risparmiare molti soldi su prestiti e tassi agevolati.

Solitamente viene richiesta, insieme ai vostri dati personali, il versamente una somma di denaro per le commissioni per avviare la pratica.

Ovviamente, non c’è nessun prestito o tasso agevolato e una volta ricevuti i soldi i truffatori spariranno e di loro non avrete più alcun a notizia.

Con il furto d’indentità, invece, i truffatori vi propongono alcuni affari online e in cambio non vi chiedono alcuna somma di denaro ma solo la conferma di alcuni dati: come quelli bancari o alcune informazioni sensibili.

I furti di identità sono quelli che costringono le vittime a passare più tempo nel tentativo di riparare a tutti i danni fatti dai ladri.