L’INPS prevede alcuni requisiti necessari per la percezione dell’assegno sociale, in particolare relativi al reddito.

assegno sociale inps
Inps (Fonte foto: web)

L’INPS definisce l’assegno sociale come una prestazione economica, per tutti i cittadini italiani e stranieri iscritti all’anagrafe del comune di residenza e ai cittadini extracomunitari/rifugiati/titolari di protezione sussidiaria con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, che si trovano in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge.

Il requisito di reddito è uno degli aspetti determinanti per l’assegnazione del beneficio.

Per l’anno 2021 i limiti di reddito per l’erogazione dell’assegno sociale sono:

  • per i non coniugati hanno diritto all’assegno pieno se possiedono un reddito annuale pari a zero ed entro i 5.983,64 euro;
  • negli altri casi in cui concorrano altri redditi, si può ricevere un importo ridotto dell’assegno.
  • per i coniugati, ci sono differenti limiti di reddito che corrisponde a 11.967,28 euro.

LEGGI ANCHE >>> Cashback di Natale, i soldi non bastano: scenario da incubo

LEGGI ANCHE >>> Ryan Kaji: lo youtuber di 9 anni più pagato al mondo. Quanto guadagna?

Quali sono i redditi che non fanno perdere il diritto all’assegno sociale?

Esistono dei redditi, che riguardano sia la persona che il coniuge, per l’ottenimento del beneficio, che sono rilevabili e che riguardano principalmente quelli assoggettabili ai fini IRPEF.

A tale computo si aggiungono anche i redditi esenti da imposta o le rendite INAIL e l’assegno sociale di cui è eventuale titolare il coniuge.

Ai fini dell’erogazione dell’assegno non si considerano i seguenti redditi:

  • il proprio assegno sociale;
  • la casa di proprietà in cui si vive;
  • le competenze arretrate e soggette a tassazione separata;
  • il TFR, TFS o altri anticipi;
  • l’indennità di accompagnamento istituita dalla Legge n. 18/1980 o quella per assistenza continuativa INAIL agli invalidi assoluti;
  • le indennità di comunicazione ed alcuni assegni agli ex combattenti.