Il supercampione del quiz a premi di Flavio Insinna è diventato una vera e propria celebrità. Dopo il ritiro dal gioco, tutti si chiedono come impiegherà la sua vincita.

Massimo Cannoletta

Duecentottantamila euro e la soddisfazione di aver monopolizzato la prima serata della Rai per quasi un anno. Massimo Cannoletta, anche chiamato l’uomo-Wikipedia, è stato il protagonista assoluto de L’Eredità, condotto da Flavio Insinna, per ben 51 puntate. Un record praticamente inarrivabile anche perché, dovesse presentarsi un altro concorrente come lui, ci sarebbe quantomeno da sorprendersi. Quarantasei anni, una cultura da far paura e praticamente il mattatore della Ghigliottina, il gioco finale.

Ma quello che forse più ha stupito di Cannoletta è la sua decisione di stoppare tutto. Dire basta proprio quando stava diventando una celebrità. Un ritiro volontario dalla trasmissione dopo che nessuno, per mesi, è riuscito a eliminarlo. E, da lì, un toto impazzito per capire cosa avrebbe fatto dopo il programma. Con la vincita ma anche con la sua popolarità.

LEGGI ANCHE >>> Flavio Insinna, Cannoletta ed il segreto del suo successo da 250mila euro

LEGGI ANCHE >>> Flavio Insinna, Cannoletta perde 57.500 euro ma poi il colpo di scena

Sbanca l’Eredità e i social: ecco cosa farà ora Massimo Cannoletta, il Wikipedia umano

E’ stato lo stesso Cannoletta a parlarne al Corriere della Sera, spiegando innanzitutto le ragioni del passo indietro: “Da un po’ di tempo cominciavo a pensare che sarei stato eliminato, ma non succedeva. Iniziava a mancarmi la concentrazione degli inizi e inconsciamente mi stavo preparando a uscire: non è semplice partecipare a un gioco di questo tipo in piena pandemia. Sono stato quasi due mesi chiuso da solo in albergo, tutte le giornate uguali, uscivo solo per andare a registrare le puntate: alla lunga la situazione è diventata sfiancante”.

La soddisfazione di aver stabilito un record storico e probabilmente imbattibile. Ma anche di essersi portato a casa 280 mila euro, estendendo in modo sensibile il suo seguito sui social. E, del resto, è proprio nell’ambito di internet che Cannoletta sembra orientato a dirigere il suo trionfo. “Voglio continuare a fare quello che facevo prima: divulgazione sui miei canali social, Twitter e Instagram. Posso dedicare una parte di quella somma a un progetto più strutturato e poi ho anche un nuovo bacino di utenti che si è molto allargato grazie alla visibilità che mi ha dato il gioco di Rai1”.

Poi un sogno, stavolta confessato al Messaggero: “”Il mio paradiso? È nel mezzo dell’Oceano“. Largo alle ipotesi.