In seguito all’emergenza coronavirus si è registrato un aumento di richieste del reddito di cittadinanza in alcune aeree del nostro Paese. Ecco dove vivono i beneficiari.

reddito cittadinanza
adobestock

A causa dell’emergenza Covid il governo ha adottato una serie di misure restrittive volte a contrastare la diffusione del virus. Una situazione che ha avuto un impatto non solo dal punto di vista sociale, ma anche economico.

Numerosi, purtroppo, i settori lavorativi che si ritrovano a dover far i conti con un periodo di crisi, con le ultime classifiche che mostrano un aumento della povertà nelle grandi città e relativo incremento delle richieste dei redditi di cittadinanza. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo dove vivono le famiglie beneficiare di questo sussidio.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di Emergenza pagamenti in arrivo, nel 2021 possibile proroga?

LEGGI ANCHE >>> Reddito di Cittadinanza: sorpresa di Natale o incubo? Ecco quando arriva

Reddito di cittadinanza, boom di beneficiari nelle grandi città

Reddito

Confrontando i dati di dicembre 2020, rispetto a quelli inerenti lo stesso periodo del 2019, si evidenza un aumento delle richieste del reddito di cittadinanza a Milano pari al 36%. A pari merito Roma, a chiara dimostrazione di come si sia registrato un aumento delle richieste nelle grandi città. A livello nazionale il dato si è fermato ad un aumento del 19% e ad oggi le famiglie che ricevono l’aiuto sono 1,2 milioni per un totale di 2,8 milioni di persone. Nonostante questo incremento, più del 60% dei percettori del reddito di cittadinanza vive nel Sud Italia. In particolare la Campania ha più del doppio dei beneficiari della Lombardia, ovvero 252.256 contro 102.429.

Soffermandosi sulle singole città, a Milano i nuclei interessati sono passati da 34.300 a 46.717 e a Roma sono passati da 61.900 ad 84 mila. A Palermo sono saliti del 24%, mentre a Bari del 17%. A Napoli, dove le famiglie beneficiare erano pari a 118.893 un anno fa, nei mesi conseguenti l’emergenza coronavirus se ne sono aggiunte altre 37 mila, registrando pertanto un aumento pari a circa il 30%

Per finire, per quanto riguarda la situazione nei capoluoghi di medie dimensioni dell’Italia centrale, a Firenze e Bologna i percettori del reddito di cittadinanza sono saliti dell‘8%. Nel Nord-Est si registra in Veneto un aumento dei beneficiari dell’8%, mentre in Friuli Venezia Giulia sono diminuiti.