Una nuova truffa conti correnti sta spopolando sui cellulari dei consumatori. Cliccando un diabolico messaggio si può incorrere in spiacevoli sorprese

Truffa conti correnti
Fonte Pixabay

Le truffe sono sempre dietro l’angolo, a maggior ragione in questa lunga fase di crisi. I malviventi che vivono di queste situazioni avendo sempre meno raggio d’azione sono sempre alla ricerca di nuove tecniche per impadronirsi in maniera squallida e riprovevole del denaro altrui.

L’ultima in ordine riguarda i conti correnti, che possono essere intaccati attraverso un meccanismo che purtroppo è abbastanza semplice da innescare. Già da qualche giorno sta facendo il suo corso, ma visto che è stato prontamente smascherato, con un po’ di accortezza si può evitare di cascarci.

LEGGI ANCHE >>> Truffa online: vende un divano da 850 euro, subito dopo l’amara sorpresa

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, occhio alla truffa della ricarica: così vi prendono i soldi

Truffa conti correnti, Federconsumatori lancia l’allarme

Nello specifico il tentativo di raggiro avviene tramite sms. A tal proposito è bene seguire le indicazioni di Federconsumatori che fin da subito ha capito che si trattava di una truffa.

Il messaggio in questione invita le persone a chiamare un numero telefonico indicato o a collegarsi ad un link in virtù di un accesso anomalo sul proprio conto corrente. Cliccandoci si rischia di poter “comunicare” gli estremi dei propri dati bancari. In questo modo ci si esporrebbe alla truffa con una sottrazione di denaro che risulterebbe triste ed atroce.

Quindi qualora si riceva questo sms, è bene ignorarlo ed evitare di chiamare al numero o di rispondere al messaggio. Congiuntamente bisogna immediatamente segnalare l’accaduto alla propria banca, che in questo modo può prendere provvedimenti e magari capire chi c’è dietro il losco piano.

Purtroppo a volte un po’ per ingenuità, un po’ perché si viene colti alla sprovvista può capitare di credere a questo genere di avvisi. A prescindere il migliore metodo rimane la diffidenza. Ad ogni messaggio strano, è meglio non dare mai credito.