Quanto valgono le vecchie lire che abbiamo in casa? Alcuni pezzi rarissimi, migliaia di euro: scopriamo quali

Quante volte in casa, ci imbattiamo in vecchi ricordi, come regali dei nostri nonni o dei nostri genitori, quali monetine di vecchie lire. Alcune vecchie (nemmeno tanto) monete, possono valere persino 10.000 euro, oggi.

Alcuni collezionisti sono davvero disposti a pagare una fortuna, pur di mettere nelle loro vetrine il pezzo che gli manca, tra errori di conio, centesimi di euro introvabili e dollari antichi. Vediamo quali sono ora, le lire che valgono migliaia di euro.

Leggi anche>>> 1 e 2 cents: le monete rare che valgono fino a 5000 Euro

Leggi anche>>> Avete questi Dollari antichi? ecco quanto valgono oggi

Alcune monete, valgono anche duemila euro

Alcune vecchie lire valgono fino a 10.000 euro, quali

Probabilmente non ricordate nemmeno quali sono esattamente, le lire che avete conservato in casa, per il puro spirito di collezionismo nato anche in voi. Ma siete sicuri di voler rinunciare ad una così grande fortuna? Guardate quanto vi pagano se avete questi oggetti tra voi.

Il valore di ogni pezzo cambia sia per la rarità, sia, soprattutto per le condizioni. Va da sé pensare che valgono di più le monete a fior di conio, che quelle leggermente tenute in condizioni meno buone.

Ad ogni modo, andiamo con le rarità. I collezionisti, preferiscono soprattutto le lire coniate  tra il 1946 e il 1958, ma un pezzo davvero unico è la 200 lire ‘di prova’ del 1977.

Poi abbiamo la prima moneta coniata dalla Zecca di Stato, la 5 lire del 1946, sul fronte di questa, troviamo una donna con una fiaccola, mentre sul retro troviamo un grappolo d’uva. Una di quste monete a fior di conio, ci farebbe guadagnare anche 1.200 euro.

Cosa viene ricercato ancora dai collezionisti? Le 5 lire del 1956, perché questo speciale oggetto presenta pochissimi esemplari al mondo, essendo stata coniata in pochi pezzi. E quanto ci vale una di queste monete a fior di conio? Anche 2.000 euro.

Ma veniamo al pezzo forte, la 500 Lire d’argento del 1957. Questa moneta, se presentata nel migliore dei modi, può essere pagata fino a 15.000 euro.