Evitare di pagare commissioni sul conto corrente BancoPosta è possibile. Per farlo però bisogna seguire una determinata procedura 

Conto corrente BancoPosta
Fonte Instagram 

Ormai da diversi anni molti cittadini stanno optando per Poste Italiane per conservare i propri risparmi. Tutto ciò avviene a scapito degli istituti bancari, che da sempre hanno svolto questo lavoro di conservazione.

Naturalmente anche in questo caso sono previsti dei costi relativi alla gestione del conto. Questi variano a seconda dei prodotti che il cliente sceglie. Non tutti sanno però, che sia nel caso in cui abbia un conto BancoPosta, sia quando si possiede un Libretto Postale esiste la possibilità di ridurre di molto le spese di mantenimento degli stessi.

LEGGI ANCHE >>> Le mosse da fare per sbloccare il conto corrente di un defunto

LEGGI ANCHE >>> 200 miliardi all’estero: caccia ai furbetti del conto corrente

Conto corrente BancoPosta e Libretto postale a costo zero: ecco come fare

Qual è il primo passo da fare? Semplice, bisogna farsi accreditare lo stipendio mensile o il canone di pensione sul proprio BancoPosta. A questo va aggiunto l’addebito delle utenze casalinghe come ad esempio quelle riguardanti le forniture di gas, elettricità ed acqua. L’alternativa è acquistare una polizza assicurativa, la stipula di un mutuo, la sottoscrizione di un Fondo BancoPosta o di una pensione integrativa. 

Passando invece al Libretto Postale, strumento decisamente più datato che molti genitori e nonni hanno utilizzato per i loro figli e nipoti, è importante capire qual è la somma di denaro in giacenza. Mantenendosi su cifre al di sotto dei 5000 euro, il titolare del libretto non è tenuto al versamento dell’imposta di bollo che ammonta a 34,20 euro all’anno.

Non rimane che applicare questi semplici stratagemmi per poter risparmiare qualcosa. Visto il periodo storico non si tratta di un particolare da poco, anzi può essere molto utile per tenere un po’ più a posto i conti familiari visto che di uscite impreviste già ce ne sono state molto nell’arco dell’anno.