Una vincita pazzesca grazie all’aiuto di un semplice Gratta e Vinci. Di certo questo giocatore vedrà un Natale col sorriso

Gratta e Vinci: fortunato porta a casa 50mila euro
Gratta e Vinci (Fonte foto: web)

In questo periodo di crisi, era proprio quello che ci voleva. Avrà pensato a questo, il fortunato vincitore del Gratta e Vinci, dal montepremi a dir poco pazzesco. Non si parla delle centinaia di euro che certo, fanno comodo con il gioco, ma di 50.000 euro.

Lo scommettitore, un uomo di circa 50 anni, si è fermato al rientro a casa, nella Tabaccheria La Lizza, in piazza Antonio Gramsci, nella sua città, Siena, per acquistare un biglietto e tentare la fortuna.

Leggi anche >>> Pagava l’assicurazione rischiando la multa: ecco la truffa di cui era vittima

Leggi anche >>> Vince 140.000 euro grazie alle lampadine dell’albero di Natale

Ora si cerca il vincitore, poche tracce su di lui

Del fatto che sia passato lì per caso e si sia fermato per una fortunata coincidenza, lo testimonia il fatto che anche gli stessi titolari della tabaccheria, non conoscono l’uomo. Descritto come una persona di circa cinquant’anni, il proprietario del locale dove si è vinto, Giacomo Guercini, originario di Poggibonsi, ha detto che si trattava di: “Una persona di passaggio, non un nostro cliente abituale”.

Il signor Guercini, gestisce da tanti anni il gioco in piazza Gramsci, dal 2013, ed afferma di aver già elargito belle somme: “Ma una cifra di una simile portata finora non era stata conquistata da alcuno, qui da noi alla Lizza. Al massimo, un totale di 10mila euro al Dieci e Lotto, qualche mese addietro. Ora sono davvero felice di aver contribuito a questo ‘colpo’, che è motivo di soddisfazione anche per noi che lavoriamo e che cerchiamo ogni giorno di essere sempre a disposizione del pubblico”.

Il vincitore che per ora resta anonimo, incasserà l’altissima cifra, grazie ad un biglietto pagato soltanto 20 euro. Molto fortunata la tabaccheria, come confermano anche Anila e Ciro, dipendenti, e il padre di Giacomo, che già dal 2011 si occupa del gioco ed ha elargito somme significative. Così, termina il signor Guercini il suo pensiero: “Sul momento il cliente aveva letto ‘soltanto’ 5mila euro sul biglietto. Poi è ‘apparso’ come per incanto uno zero in più, tra l’incredulità che ben presto si è trasformata in una legittima espressione di immensa gioia nell’attimo clou”.