Molti italiani stanno valutando l’acquisto di auto green, sia per ragioni ambientali, ma anche per alcuni vantaggi fiscali decisamente interessanti 

auto green
Fonte Pixabay

Il futuro va sempre più in direzione green. Nei prossimi anni la tendenza degli italiani sarà quella di acquistare auto elettriche o ibride. Un modo per ridurre l’impatto ambientale e al tempo stesso per ridurre le spese sui veicoli di cui si dispone.

Infatti il risparmio è uno dei punti di forza della rivoluzione basti pensare alla possibile detrazione fiscale del 50% (dal 2021 al 2023) derivante dall’acquisto di una tipologia delle suddette automobili (con potenza non superiore a 150 kW e che non superi il prezzo di 40mila euro Iva esclusa).

Ciò è possibile grazie ad un emendamento approvato in Commissione Finanze alla Camera che prevede contestualmente anche la rottamazione di una macchina Euro 4 o inferiore. Una condizione che però vale solo per chi ha un ISEE inferiore a 45000 euro.

LEGGI ANCHE >>> Pedaggi autostrade vicine all’aumento: ecco il perché

LEGGI ANCHE >>> Bonus auto elettriche: credito d’imposta del 50% per chi acquista

Auto green: i vantaggi economici e alla guida

Ma non è tutto. La dimensione elettrica e ibrida offre numerosi altri vantaggi in termini di risparmio come ad esempio il risparmio sul carburante, la possibilità di non pagare il bollo e il pagamento sulle strisce blu e i saving sulla manutenzione. 

Oltre all’aspetto meramente economico, questo cambiamento epocale potrebbe comportare un netto miglioramento della qualità della guida e della riduzione dello stress in strada. La mancanza di rumore infatti favorisce il relax al volante e per i sempre frenetici automobilisti del Bel Paese è un gran bel surplus.

Resta però un velo di scetticismo per quanto concerne la durata della batteria e i tempi di ricarica.  Aspetti però che informandosi a dovere possono essere chiariti, anche perché laddove dovessero insorgere problemi in questo senso l’ascesa delle auto green subirebbe una drastica frenata.