Il Codacons denuncia ancora oggi, giorno di entrata in vigore del programma extra Cashback di Natale, disservizi sulla sezione ‘portafoglio’ dell’applicazione. Presentato esposto in Procura a Roma.

aiuto cashback
AdobeStock

Un flop. Non usa mezzi termini il Codacons per definire l’avvio del programma extra Cashback di Natale che vede ancora oggi, secondo l’associazione dei consumatori, dei disservizi nell’applicazione. Secondo il Codacons la sezione “portafoglio” dell’applicazione è in tilt con l’impossibilità per i cittadini di registrare i prossimi dati e le proprie carte per dare il via alla loro partecipazione all’extra Cashback di Natale previsto dall’8 al 31 dicembre.

Il Codacons spiega che “provando ad utilizzare l’applicazione un messaggio informa che “la sezione Portafoglio è in manutenzione, tornerà operativa appena possibile”.

Una situazione gravissima perché era ampiamente prevedibile l’accesso in massa al servizio, e PagoPa avrebbe dovuto garantire la piena funzionalità dell’App IO senza disservizi e rallentamentispiega il presidente Carlo RienziDi fronte al flop totale dell’extra Cashback io Codacons presenta oggi un esposto alla procura della Repubblica di Roma in cui chiediamo di procedere per la possibile fattispecie di interruzione di pubblico servizio“.

LEGGI ANCHE >>> Cashback: ancora non è partito e già ci sono i primi disservizi

LEGGI ANCHE >>> Puoi ottenere il cashback senza l’App Io e lo Spid? Sì, ecco come

Cashback di Natale, la diffida del Codacons al Governo:”Sospensione immediata”

Il Codacons annuncia inoltra l’invio di una diffida al Governo per la sospensione, con effetto immediato, del programma Cashback fino all’implementazione ottimale della piattaforma digitale:”questo perché la situazione attuale sta creando pesanti discriminazioni tra cittadini, dal momento che i consumatori che non sono riusciti a registrarsi al programma e caricare le proprie carte non potranno concorrere ai rimborsi previsti dal piano”, spiega il Codacons.

Non parte quindi sotto i migliori auspici il piano extra cashback di Natale pensato dal Governo per incentivare gli acquisti con pagamenti digitali, limitare l’uso del contate e creare un flusso di consumo per i negozi in un periodo come quello di Natale che rappresenta la maggior parte del fatturato annuale per questa tipologia di piccole e medie imprese soprattutto in un momento di contingenza nera per l’economia del Paese.