A Genova una donna ha rubato il bancomat di un uomo ed ha speso 1500 euro per negozi. Ecco cosa è accaduto.

bancomat
Fonte: Pixabay

A Genova, una 54enne di origini cubane e residente a Rapallo è stata denunciata dai Carabinieri per avere sottratto uno smartphone ed il bancomat. La donna ha effettuato pagamenti per un ammontare di 1.500 euro in diversi negozi.

Ma la vittima non sembra essere l’unica infatti, ad agosto, un uomo, anche lui residente a Rapallo, si era rivolto alle forze dell’ordine denunciando di essere stato truffato.

Grazie alla visione dei delle immagini estrapolate dai sistemi di video sorveglianza i militari hanno identificato e denunciato a piede libero per  “indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento e furto” la 54 enne. 

LEGGI ANCHE >>> Natale al tempo del Covid: dopo il rito della tombola quello della lettura delle Faq

Cosa fare se smarrisci o ti rubano il bancomat?

bonus Bancomat
Pixabay

Se si smarrisciela carta di credito o il bancomat la prima cosa da fare è bloccare immediatamente la carta.

Per farlo basta chiamare il numero verde dell’istituto bancario di riferimento, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. All’operatore comunicherete i vostri dati ed il motivo per cui chiedete il blocco della carta e procederà a bloccarla immediatamente.

Se non sapete il numero verde di riferimento si può chiamare l’800 822 056 messo a disposizione dalla SIA, Società Interbancaria per l’Automazione. Questo numero è valido per tutti i bancomat, di tutti i circuiti e di tutte le banche.

Dopo aver bloccato la carta attraverso occorre fare immediatamente denuncia presso una caserma dei carabinieri oppure una stazione di polizia.

La denuncia ai carabinieri è obbligatoria se si intende rifare il bancomat.

C’è anche la possibilità di fare le denunce di furto e smarrimento direttamente online. Andando sul sito denunceviaweb.poliziadistato.it., senza bisogno di recarsi presso la caserma.

LEGGI ANCHE >>> Polemica costi del carburante: al via lo sciopero dei gestori! Ecco, quando