Attraverso il bando ISI INAIL 2020 alcune aziende potranno ricevere delle risorse economiche a fondo perduto per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro

Fondo perduto
Fonte Pixabay

Uno degli effetti che ha avuto il covid senz’altro quello riguardante le abitudini lavorative. Tra smart working, rotazioni e uffici sempre più sgombri, il modo di lavorare degli italiani è drasticamente cambiato.

Ci sono però alcune attività che necessitano della presenza sul posto. Motivo per cui ora come non mai sono necessari una serie di accorgimenti volti a garantire la messa in sicurezza degli ambienti in cui si esercita l’attività. 

Non si tratta di un aspetto scontato, anzi richiede anche un certo sforzo economico. Dunque ecco un incentivo che può essere fondamentale in questa fase, sia per rispettare le norme anti coronavirus, sia per rendere gli ambienti di lavoro più sicuri ed evitare infortuni o drammatici incidenti.  

LEGGI ANCHE >>> Fondo perduto agenti e rappresentanti: requisiti e termini per la domanda

Fondo perduto per migliorare sicurezza dei posti di lavoro: chi può accedere

Si tratta del sostegno a fondo perduto messo a disposizione dal bando ISI INAIL 2020 che mette a disposizioni risorse economiche pari a 211 milioni di euro. I destinatari sono i titolari che devono mettere in sicurezza la propria azienda (che possono ottenere una cifra minima di 50000 euro e massima di 130000 euro), ma solo a determinate condizioni.

Possono partecipare infatti solo le imprese (anche individuali) di tutta Italia iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura oltre che gli Enti del terzo settore. 

Escluse invece le micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli. Per queste categorie è in vigore un’altra iniziativa, ovvero ISI agricoltura 2019-2020. 

Tra gli interventi oggetto del finanziamento figurano l’adozione di modelli organizzativi e responsabilità sociale, progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi e progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

LEGGI ANCHE >>> Nuovo bonus Natale, ecco il contributo a fondo perduto: tutte le istruzioni per ottenerlo