Accusato di aver tentato la truffa ai danni di una persona anziana, un finto corriere è stato arrestato nel napoletano

Carabinieri (Fonte foto: web)

Non si smetterà mai di leggere notizie sui tentativi di truffa. Le più note, sono quelle ai danni delle persone anziane, soprattutto quelle che vivono da sole e non sono protette. Altro problema invece, dove ad essere adescati sono i più giovani, è quello del phishing.

Da Napoli, arriva la notizia dell’ennesimo tentativo di raggirare una persona anziana, per fortuna però il sospettato è stato intercettato dalle forze dell’ordine prima che potesse compiere il suo crimine.

Leggi anche >>> Ennesima truffa sul Reddito di cittadinanza: 3 arresti a Milano

La scusa di un pacco da consegnare, tentava di estorcerle danaro

I fatti riguardano uno dei quartieri della Napoli bene, l’Arenella, dove in via Pietro Castellino, vive un’anziana di 84 anni. A provare a raggirarla, era stato Salvatore Esposito, anni 53, appartenente al Rione Sanità e già noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri del nucleo operativo della Compagnia Vomero, lo hanno intercettato ed arrestato.

A casa dell’ottantaquattrenne, era arrivata una telefonata, chi chiamava fingeva di essere il nipote. Il messaggio recapitato alla malcapitata era dell’imminente arrivo di un corriere, che avrebbe recapitato un pacco, proprio per suo nipote. L’estorsione indebita, stava nel fatto che quel pacco doveva essere pagato, secondo l’interlocutore.

Esposito però non sapeva di essere osservato: una pattuglia che passava di lì ha notato non solo degli strani comportamenti da parte del malvivente, ma anche un vestiario che destava sospetti, con uno zaino per il delivery in spalla. I carabinieri lo hanno tenuto d’occhio e poi seguito, per capire le sue intenzioni. Esposito, raggiunta la donna anziana, aveva preteso dei gioielli in cambio della consegna del famoso pacco. Fermato, per adesso Salvatore Esposito è ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Leggi anche >>> WhatsApp, la nuova truffa: se clicchi perdi il credito